Quantcast
"Liquami a cielo aperto, Comune intervenga" - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

"Liquami a cielo aperto, Comune intervenga"

Madre preoccupata e pronta ad un esposto dopo che la figlia è stata poco bene per essersi bagnata in una pozzanghera con scarichi fognari a Marinella.

Liquami a cielo aperto a Marinella

È pronta a presentare un esposto nei confronti di Comune la mamma da giorni in apprensione per la figlia di 4 anni che è stata poco bene dopo aver immerso un piede in quella che all’inizio sembrava solo una pozzanghera.
Di ritorno dalla spiaggia a Marinella infatti la madre e la piccola stavano percorrendo a piedi la strada sterrata che si trova fra la litoranea e gli stabilimenti balneari, in prossimità del confine con Ameglia. Qui la bambina, che indossava le ciabatte ma si era procurata un taglio ad un piede sugli scogli, è stata subito disinfettata ma nei due giorni successivi ha avuto la febbre ed è stata poco bene.
Una situazione che ha messo subito in apprensione la sua famiglia che si è resa conto come quella non fosse semplice acqua ma una perdita fognaria a cielo aperto, dovuta probabilmente ad un guasto. Dopo una visita dal medico alla bimba sono state quindi prescritte delle analisi più approfondite per capire se i batteri contenuti nell’acqua, tramite la ferita, possano averle procurato dei problemi.
La donna, che si è subito rivolta ad uno studio legale sarzanese, ha contattato – con scarsi risultati – l’ufficio ambiente del Comune per avere spiegazioni e soprattutto per sollecitare un pronto intervento per il ripristino del tratto che nel frattempo si è esteso per alcuni metri. Questo in attesa dell’esito degli esami dai quali potrebbe partire l’esposto per i problemi causati alla bimba.