Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Cultura e Spettacolo

De Martino: "Il Lunezia vuole rimanere a Carrara"

Stefano De Martino e Roberto Benvenuto

Il Premio Lunezia il prossimo anno potrebbe lasciare Marina di Carrara e trasferirsi a La Spezia. Per ora sono solo indiscrezioni non confermate dai diretti interessati. Da una parte c’è il cambio dell’amministrazione comunale che deve ancora decidere quanto credere nel premio, e dall’altro gli organizzatori che sulle risorse stanziate dal Comune ci fanno conto per organizzare il Premio.

Quest’anno, come noto, una soluzione è stata trovata in extremis con uno stanziamento straordinario del Comune, in collaborazione con la fondazione, per circa 40mila euro (l’articolo) ma per il prossimo anno non ci sono certezze. E invece a Spezia pare che il premio interessi alla nuova amministrazione comunale che avrebbe provato a sondare la possibilità con De Martino per valutare un possibile trasferimento del premio.

De Martino: “Restiamo a Carrara”. Il patron del premio Stefano De Martino rassicura sulla volontà di restare a Carrara. “Di voci in giro se ne sentono tante – esordisce De Martino – però non è così. Non c’è nessuna ipotesi di trasferire il premio. Dobbiamo però fare fronte ai costi del premio e agli impegni della amministrazione comunale così come abbiamo fatto fino a questa edizione. Parleremo con calma con la nuova amministrazione e vedremo che accordi trovare”.
Il problema sembra di intuire sia legato ai contributi che il Comune stanzia per il premio e il supporto economico del territorio. “Quest’anno i finanziamenti sono stati scarsi – prosegue il patron – vedremo per la prossima edizione di trovare più risorse. Siamo a Carrara dal 2008 con le prime serate in contemporanea con Aulla e poi dopo qualche anno ci siamo trasferiti definitivamente qui”.
Il prossimo anno, insomma, il premio resta a Carrara? “Vogliamo restare a Carrara, senz’altro”, conclude De Martino.

(foto: repertorio)