Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Attualità

"Guardie giurate a bordo dei bus anche di giorno"

Lo chiede la Uil a seguito dell'incontro avvenuto stamani con i vertici Atc dopo l'aggressione subita da un autista la scorsa settimana.

Filobus

Estendere la presenza dei vigilanti nelle corse diurne più rischiose. E’ questa la richiesta che i sindacati hanno fatto ad Atc a seguito dell’incontro avvenuto questa mattina con l’azienda. Le conferme arriveranno solo lunedì mattina a seguito di un secondo incontro nel quale Atc si esprimerà anche sulle altre richieste tutte volte a garantire una maggiore sicurezza per chi conduce i mezzi pubblici, a seguito anche dell’aggressione della farina subita da un autista meno di una settimana fa in pieno centro.

Nel caso specifico, non si era trattato di polveri misteriose o mortali ma di uno scatto di rabbia da parte di un passeggero per un diverbio scoppiato a bordo del mezzo. Se però al posto della farina ci fosse stato qualcos’altro l’epilogo sarebbe stato diverso se non addirittura forse più cruento. Ed è stato proprio questo aspetto a dare il la ai sindacati e quindi chiedere maggiori certezze per chi deve sedere al posto di guida.
Tra le richieste c’è l’aumento delle telecamere di videosorveglianza ed era stata avanzata l’ipotesi anche di un presidio delle forze dell’ordine. “Noi ci rendiamo conto che sarebbe gravoso per polizia e carabinieri un presidio costante – spiega Giuseppe Ponzanelli, segretario provinciale Uil Atc -. Comunque all’azienda abbiamo chiesto la possibilità di estendere la sorveglianza con le guardie giurate anche di giorno e non solo per le alcunecorse notturne. Questo non significa che tutte le corse diurne saranno ‘sorvegliate speciali’, ma è una garanzia che viene chiesta solo per alcune corse particolari. L’incontro di oggi con l’azienda è stato costruttivo, se però lunedì non si troveremo un accordo come sindacato non escludiamo lo stato di agitazione”.

Più informazioni