Quantcast
Atc e 5terre.com, piccoli dettagli per una cultura dell'accoglienza - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Attualità

Atc e 5terre.com, piccoli dettagli per una cultura dell’accoglienza

Una pensilina di Atc

Atc in collaborazione con il neonato portale turistico 5terre.com mira a soddisfare le esigenze dei numerosi visitatori in materia di trasporto pubblico, dando loro la possibilità di intrattenersi e scoprire qualcosa di più sul nostro microcosmo.

La presenza turistica nella provincia si sta consolidando sempre di più. Atc, da alcuni anni a questa parte, ne ha preso coscienza cercando di introdurre migliorie per facilitare l’utilizzo dei mezzi pubblici da parte dei turisti.
“Dopo l’introduzione del biglietto giornaliero acquistabile online e l’app Atc Mobile – spiega il presidente di Atc esercizio, Renato Goretta – quest’anno abbiamo aderito alla proposta di 5terre.com e introdotto nelle principali fermate della città una piantina informativa sulle destinazioni turistiche raggiungibili in autobus, inclusa La Spezia”.

“Ci siamo ispirati allo standard delle mappe europee, le mappe dei giovani viaggiatori – racconta Margherita Freccia, giovanissima responsabile di 5terre.com -: in pochi minuti di lettura abbiamo voluto raccontare qualcosa su di noi, le nostre tradizioni, il nostro cibo e la nostra storia: i tratti somatici che ci contraddistinguono in chiave ironica e divertente. Vorremmo poter ispirare chi ci legge, invogliarlo a scoprire i nostri tesori fuori dai comuni sentieri battuti e farlo sentire un abitante del luogo per cinque minuti”.

Diversi gli spunti e gli hotspot imperdibili da raggiungere in autobus e a piedi – suggeriti dalla rappresentazione parziale della rete sentieristica – diverse le informazioni turistiche in materia di acquisto di titoli di viaggio e Welcome Card, riconosciuta come strumento ideale per vivere il centro storico.
Una scommessa, quella di Atc, che fa da battistrada alle proposte e alle iniziative giovani, primo passo per un cambio di rotta verso la creazione di una cultura dell’accoglienza, un’attenzione al dettaglio e una propensione alla condivisione quanto mai necessarie per percepire correttamente le destinazioni turistiche.