Quantcast
Morti sul lavoro, è stato un annus orribilis - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Cronaca

Morti sul lavoro, è stato un annus orribilis

Il cantiere del parcheggio di Piazza Europa

Il 2015 è stato l’anno orribile per le morti sul lavoro: dopo anni di calo tendenziale, l’ultimo ha visto una ripresa delle vittime, +16% rispetto al 2014. Un dato preoccupante che sarà sicuramente oggetto di un riferimento dai Segretari Generali di Cgil, Cisl e Uil che oggi a Genova terranno i loro interventi in occasione della festa del 1 maggio.

Più vittime – Secondo i dati diffusi dall’Inail, il 2015 ha fatto registrare una ripresa delle vittime nel quadro di un complessivo calo degli incidenti: ciò significa che aumentano i casi gravi sebbene diminuiscano gli infortuni nella loro totalità.

Il 2016 – Piccolo fattore di conforto sono i dati dei primi mesi di quest’anno: l’Inail registra un nuovo calo dei morti sul lavoro (-14,6% da gennaio a marzo) ma molto resta ancora da fare. Secondo Anna Maria Furlan, segretario generale della Cisl “è fondamentale lavorare sulla cultura della sicurezza”.

Più informazioni