Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Politica

Rifondazione: "Su Carlo Giuliani provocazioni inaccettabili da parte del Coisp"

Piazza Alimonda, in memoria di Carlo Giuliani

“La decisione del Coisp di raccogliere firme proprio nel giorno della morte di Carlo è una provocazione inaccettabile”. Parlano così Massimo Lombardi e Jacopo Ricciardi, di Rifondazione comunista, nel giorno in cui partecipano a Genova alla commemorazione della scomparsa di Carlo Giuliani.
“Non ho visto la stessa solerzia nell’intervenire da parte del sindacato – prosegue Ricciardi – quando sono stati condannati gli agenti responsabili del massacro della Diaz e di Bolzaneto. Dov’erano allora? Oggi siamo a Genova per ricordare Carlo, così come lo facciamo in tutte le nostre lotte. In questi anni abbiamo creato un rapporto di amicizia con Haidi e Giuliano, che quando vengono alla Spezia si sentono a casa”.
“Bisogna ricordare e guardare al futuro – aggiunge Lomabrdi –. Il movimento che protestò contro il G8 era avanzato rispetto alla cultura dell’epoca e di quella di oggi. Bisogna riattivare i contatti perché aveva previsto quello che sarebbe accaduto dal punto di vista economico, sociale, delle guerre e delle migrazioni. L’epilogo fu drammatico e molto triste, ma bisogna ricostruire un percorso politico di quel tipo”.

Più informazioni