Quantcast
Spezia calcio

Pisa-Spezia, derby della verità.

30° confronto all'Arena Garibaldi per un match che vale quasi una stagione.

Non possiamo nascondere che Pisa-Spezia è una partita dal significato sempre particolare: ancor più quando in ballo ci sono tre punti pesantissimi, visto che a Pisa tira aria pesante per gli uomini di Simonelli, spesso contestati e ad un passo dalla zona play-out, e a Spezia, prima della vittoria con il Varese, non si stava poi tanto meglio. Per gli aquilotti vincere vorrebbe dire, oltre al sano motivo campanilistico, dare un’autentica sterzata positiva alla propria stagione: quella che, soprattutto in trasferta, manca da inizio campionato, con la casella delle vittorie esterne sempre a zero. E allora parliamo di numeri, che sono le uniche certezze di un torneo ancora tutto da scoprire (tranne l’invincibile Arezzo!): il Pisa ha 15 punti (1 di penalizzazione per l’ormai nota vicenda Campi), di cui 9 ottenuti in casa, grazie alle vittorie sul Varese (2-0) e sul Prato (3-0), oltre ai pareggi con la Spal e la Pro Patria (0-0 in entrambe le occasioni) e il rocambolesco 3-3 con la Lucchese; nel cammino interno dei neroazzurri c’è anche una sconfitta con il Novara (0-2). Sul fronte schieramenti da segnalare che lo Spezia ritrova Geraldi dopo la squalifica, mentre Alessi potrebbe giocare al posto di Mendil come supporto per Veronese: più folta anche la panchina, con Matteassi che torna disponibile e potrebbe trovare spazio a gara in corso; nel Pisa l’ex di turno è Melucci e a dirigere la gara sarà Marelli di Como, con scongiuri autorizzati, visto che per Pisa-Prato il fischietto lombardo assegnò due rigori ai padroni di casa. Quello del 7 dicembre sarà il 30° confronto tra Pisa e Spezia in terra toscana: i precedenti dicono 15 vittorie dei locali, 9 pareggi e 5 successi ospiti, l’ultimo dei quali per 0-1 nel 2001-2002 con rete di Pisano su rigore, mentre il Pisa vinse per 2-0 nella stagione precedente; l’anno scorso fu 1-1, con lo Spezia in vantaggio grazie a Campi (curiosa coincidenza), ma raggiunto da Ambrosi a pochi minuti dal termine. Il folto pubblico spezzino al seguito (sono attesi circa un migliaio di tifosi) avrà di che incitare!

Più informazioni