Quantcast
Pisa, la Curva Nord contesta Simonelli. - Citta della Spezia
Spezia calcio

Pisa, la Curva Nord contesta Simonelli.

Un duro comunicato dei tifosi contro dirigenza e allenatore. Ma "domenica tutti allo stadio"

Che a Pisa non tiri una bella aria lo si era avvertito da qualche giorno: la contestazione dopo la partita di Cesena verso allenatore e direttore sportivo, “rei di non aver rinforzato a dovere la squadra” è culminata in un lungo comunicato stampa uscito sui massimi quotidiani locali. La Curva Nord “Maurizio Alberti” accusa principalmente la dirigenza di non aver voluto intervenire, sul mercato sostenendo che “la squadra va bene così, crediamo in questo gruppo e ci prendiamo le nostre responsabilità”. Tutto questo “nonostante Noi avessimo denunciato più volte le lacune di questa formazione che sul campo non è stata all’altezza”. I tifosi pisani continuano: “Circa un mese fa quando i risultati non arrivavano e si poteva ancora intervenire sul mercato abbiamo avuto un altro colloquio con la dirigenza che ancora una volta si è assunta “la responsabilità del mancato arrivo di rinforzi che tutta la città si aspettava e chiedeva a gran voce”. Poi gli Ultras se la prendono con l’allenatore Simonelli: ”Deve andare via, aveva promesso che se i risultati non fossero arrivati si sarebbe dimesso. Noi in questa settimana gli abbiamo chiesto di andare via ma lui ha risposto che non si sente “l’unico responsabile” e che si dimetterà “solo quando si accorgerà di essere l’unico colpevole”. I tifosi nerazzurri auspicano un cambio di guida tecnica per dare una scossa ad un ambiente che appare demotivato ma allo stesso tempo spezzano una lancia a favore di una società che ha investito molto e che ha sbagliato solamente ad affidarsi ai tecnici Meluso e Corni. Infine un invito alla tifoseria: “Domenica tutti allo stadio perché noi ci siamo, nel bene e nel male”.

Più informazioni