Quantcast
L’Unvs della Spezia in visita al nuovo comandante dei Vigili del fuoco - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Attualità

L’Unvs della Spezia in visita al nuovo comandante dei Vigili del fuoco

Vincenzo Melillo, Francesca Bassi, Calogero Daidone, Piero Lorenzelli, Pierangelo Devoto e Piero Muscinesi

Francesca Bassi, Pierangelo Devoto, Piero Lorenzelli, rispettivamente Presidente, Vice Presidente e Delegato della Liguria, componenti della Sezione “O. Lorenzelli – F. Zolezzi”, in rappresentanza dei Veterani dello Sport spezzini, sono stati ricevuti dall’ingegner Calogero Daidone, appena insediatosi quale Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco, alla presenza dei Funzionari Pietro Muscinesi, Vincenzo Melillo.

Nel cordiale incontro, tra l’altro, sono state ricordate le epiche gesta dei giocatori di calcio del 42° Vigili del Fuoco spezzini, che nel 1944, nel pieno della Seconda Guerra Mondiale, parteciparono al Campionato Italiano di Alta Italia, arrivando alla finale a tre , insieme alle squadre di Torino e Venezia. Nella partita, decisiva per l’assegnazione dello Scudetto, la “mitica” formazione dei “pompieri spezzini” si impose per 2 a 1, sulla compagine super blasonato Torino, che ai tempi, era considerata la più forte rappresentativa del Continente. Tornando ai giorni d’oggi: sono state ripercorse le celebrazioni del 70° da quella storica vittoria, per ricordare, e soprattutto non dimenticare, l’impresa dei VVF spezzini che, da allora, rappresentò l’inizio e sprone della ripresa della ricostruzione ed il risorgere sociale ed umano della collettività spezzina, già duramente colpita e martoriata dalle atrocità della guerra. Due le tappe celebrative: lo scoprimento della lapide commemorativa, il 16 Luglio 2013 presso l’Arena di Milano, teatro delle finali; e quella definitiva, avvenuta il 16 Luglio 2014, data di ricorrenza del 70°, presso lo Stadio Alberto Picco della Spezia, alla presenza di oltre 2000 spettatori, con svolgimento di quadrangolare di calcio, con le compagini del 42° VVF, dello Spezia e del Torino Calcio e della Nazionale Italiana dei Veterani dello Sport (tutti rigorosamente over 40)

La globalità degli eventi commemorativi, hanno visto il coinvolgimento organizzativo dei Vigili del Fuoco, sia del Comando di Milano che quello della Spezia, impeccabilmente coordinati dal Dirigente Superiore , Prof. Fabrizio Santangelo, a capo dell’Ufficio per le Attività Sportive dei VVF e Direttore del G.S. Fiamme Rosse, sempre del Corpo dei VVF.
L’UNVS spezzina ha fattivamente partecipato a tutti gli eventi, in quanto due giocatori della formazione vincitrice dello scudetto, nell’anno 1972, furono tra i fondatori della Sezione dei Veterani della Spezia (Giuseppe Castellini, portiere, Paolo Rostagno, attaccante).
Piacevole sorpresa, recentissimamente, ha destato nel mondo sportivo/calcistico spezzino, l’iniziativa di un cantautore milanese, Martino Corti, quella di comporre una canzone celebrativa dell’evento sportivo, che vide trionfanti i VVF. Composizione che in modo perfetto e sintetico si adatta e rappresenta l’ “impresa” dei “mitici”, al tempo.
Martino ha scritto la canzone dietro informazioni dell’impresa, compiuta dai VVF spezzini, dall’amico Gianfelice Facchetti, figlio del Grande e Indimenticato Giacinto.
Martino Corti, ha quindi programmato di realizzare un videoclip ufficiale, con cui lancerà la sua canzone, che, a parere dei molti tifosi dello Spezia Calcio, che l’anno ascoltata, ben si adatta, e rappresenta quella storica impresa: potenzialmente potrebbe diventare l’Inno celebrativo della vittoria dei VVF Spezzini.
Nel pomeriggio di Domenica 29 Marzo, dalle ore 16.00, presso Stadio Picco, alla presenza dei tifosi spezzini, verranno girate le immagini festanti dei presenti, tutti nella Curva Ferrovia, che certamente faranno parte del videoclip. Diverse altre immagini ed interviste saranno girate sia presso il Comando VVF di Milano (Prof. Santangelo) che alla Spezia, con protagonisti i famigliari dei giocatori (purtroppo tutti scomparsi) e personaggi sportivi che rievocheranno le gesta.
Al mattino dello stesso giorno, all’interno del Comando del 42° VVF della Spezia, saranno riprese le immagini della storica Coppa vinta all’Arena di Milano, la medaglia assegnata dalla FIGC, nel 2002 (a “tardivo” riconoscimento, dopo 58 anni, della Vittoria, ottenuta sul campo), ed altri cimeli riguardanti l’evento.
Il tutto coordinato e diretto dal Comandante Ing. Daidone , che invierà altresì, presso lo Stadio Picco una rappresentanza di Vigili del Fuoco.
Al termine dell’amichevole colloquio, il Presidente Bassi, a nome dell’UNVS spezzina, e non solo, in segno di ringraziamento e riconoscimento del fattivo e determinante apporto e collaborazione del Corpo dei VVF spezzini, per gli eventi realizzati, ha consegnato al Comandante il Crest dell’UNVS, la maglia celebrativa del 70°, il distintivo dei Veterani ed il DVD rappresentativo delle attività ed iniziative sportive realizzate , dal 1972 ad oggi, da parte della Sezione spezzina.

Più informazioni