LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
"opera come un elefante in una cristalleria"

Pd Sarzana: “Giunta blocchi il progetto del centro sportivo in via Navonella”

Terreno di via Navonella

“Siamo venuti a conoscenza dai media locali che la Giunta comunale sta illustrando alla Consulta territoriale di Sarzanello un progetto di un nuovo centro sportivo a Navonella, località situata tra il canale Isolone e il canale San Michele, tra la via Aurelia e il Viale XXV Aprile. Riferiscono di un progetto di sicuro impatto: 5 campi da tennis,di cui 2 al coperto, 8 campi da padel, di cui 4 coperti, 1 campo pratica da golf e 3 putting-green di allenamento per la stessa disciplina,una club house con palestra, centro fitness, caffetteria, ristorante, direzione e aule didattiche, oltre a spogliatoi, ecc.. per le strutture sportive.
Altro che cambiamento! Sarebbe più corretto parlare di uno stravolgimento della zona di via Navonella, un’area agricola con un notevole pregio ambientale, caratterizzata da insediamenti sparsi , che rappresenta un polmone verde rimasto ancora intatto. Anche la viabilità della zona non potrebbe sopportare l’afflusso di auto indotto dal nuovo centro sportivo, reso oltretutto ancor più consistente dal continuo turn over della clientela che la peculiarità delle attività sportive praticate prefigura. Si tratta, infatti, di “stradine strette, oggi assai poco utilizzate”, dalle auto , molto di più da persone e famiglie che vi passeggiano nei momenti liberi.
D’altronde il vecchio PRG ancora vigente, sebbene scaduto da oltre 14 anni, classifica la zona come Area Agricola Di Piano Con Insediamenti Sparsi Ce Conservazione (art.193 dei Tessuti), dove sono vietati ulteriori incrementi edilizi e connesse opere di urbanizzazione, in relazione sia ai valori di qualità e tipicità che si riconoscono all’insediamento esistente, sia ad una accertata esigenza di non alterare l’equilibrio raggiunto tra l’insediamento e l’ambiente naturale e/o agricolo nel quale esso si colloca: un’area che il PRG ha voluto salvaguardare dalle urbanizzazioni che hanno caratterizzato altre zone del territorio limitrofe.
Coerentemente il Piano territoriale di coordinamento paesistico (PTCP) classifica l’ambito in esame in zona IS-MA, insediamenti sparsi di mantenimento, dove devono essere mantenuti i caratteri tipologici degli insediamenti esistenti.
Di fronte a tutto questo che fa la Giunta? Non solo si è scordata del suo impegno declamato a non consumare nuovo suolo, ma continua a proporre progetti che non tengono conto delle peculiarità delle zone in cui si inseriscono: opera come un elefante in una cristalleria! Si consideri infatti (solo per fare un esempio) che la copertura di un campo da tennis deve, perlomeno, raggiungere i nove metri di altezza e deve poter contenere in larghezza ed in lunghezza le superfici dei campi da gioco sopra evidenziate. E’ ben possibile pertanto immaginare l’impatto su quel territorio ancora vergine provocato da uno o più palloni gonfiati di quelle dimensioni.
La pianificazione territoriale e urbanistica viene emarginata da questa Giunta di destra; non si conoscono il lavoro e le eventuali proposte degli architetti Stefano Boeri e Massimo Giuliani, incaricati di redigere il nuovo PUC ; anzi ormai sembra chiaro che il nuovo puc viene considerato un ostacolo agli interessi di “fare affari” con le trasformazioni territoriali che si vogliono portare avanti, in barba alla tutela del territorio. Il Partito Democratico e i suoi Consiglieri Comunali chiedono pertanto all’Amministrazione di bloccare questa proposta per la quale esprimono una preoccupata e netta contrarietà”.
Partito Democratico Sarzana

Più informazioni
leggi anche
Terreno di via Navonella
Recupero e riqualificazione
Tennis, padel e golf per un nuovo centro sportivo a Sarzana
Terreno di via Navonella
In via navonella
Centro sportivo, Pizzuto: “Il Pd, partito del cemento e del progetto Botta, farnetica sul consumo del suolo”