LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
"nonostante le numerose segnalazioni"

“Fumi navi da crociere, la situazione si è ulteriormente aggravata”, Rosson si rivolge alla Procura

Il consigliere provinciale: "Aria pessima, irrespirabile".

Alessandro Rosson

Il consigliere provinciale Alessandro Rosson ha deciso di rivolgersi alla Procura della Spezia “preso atto – scrivei in una nota il politico e avvocato bonassolese – che nonostante le numerose segnalazioni e diffide da parte di cittadini e associazioni ambientaliste, la grave situazione sulla qualità dell’aria, provocata dai fumi delle navi da crociera, si è aggravata ulteriormente, come dimostrato dai dati Arpal del mese di agosto”.
Prosegue l’esponente della destra: “Il fumo delle navi da crociera ormeggiate nelle banchine spezzine o in rada ha fatto registrare concentrazioni di biossido di azoto altissime nel quartiere della Chiappa, con valori a San Cipriano superiori ai 40 milligrammi al metro cubo rispetto ai 10 di media annuale, rendendo di fatto la qualità dell’aria pessima e irrespirabile, costringendo i residenti e le persone che lì lavorando a vivere da reclusi in casa, tenendo porte e finestre chiuse”.
“L’ozono è un inquinante molto insidioso per la salute umana”, continua Rosson, e, aggiunge, “l’articolo 32 della Costituzione riconosce la salute come diritto fondamentale di ogni cittadino, ma ho notato con profondo rammarico che le interpellanze di alcuni consiglieri comunali e le diffide all’autorità portuale e al sindaco Peracchini, fatte dalle associazioni ambientaliste, sembrano essere cadute nel vuoto“.

 

Più informazioni
leggi anche
Unione Popolare contro l'inquinamento da crociere
La protesta
‘Stop a fumi e veleni nel Golfo dei Poeti’, blitz di Unione Popolare sul lungomare
Una nave da crociera ormeggiata in porto
Ci sarà anche una manifestazione
Fumi delle navi da crociera, ambientalisti verso l’esposto: “Arpal aveva segnalato il problema, ma non è stato fatto niente”
fumo nave crociera
In attesa dell'elettrificazione delle banchine
Navi da crociera e inquinamento, il Comune: “Rispettati i limiti di legge”. Occhi puntati sull’aumento del biossido di azoto