LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Aveva 59 anni

Una folla commossa per l’ultimo saluto alla storica parrucchiera Tiziana Gattai

La storica imprenditrice è mancata nei giorni scorsi. Il ricordo commosso della nipote: "Sei la persona che conosce tutti i miei segreti. Con te se ne va una parte di primavera, fatta di fiori sbocciati e profumi dolci".

Tiziana Gattai

Una folla commossa oggi ha salutato Tiziana Gattai, storica parrucchiera di Via Parma, mancata nei giorni scorsi all’età di 59 anni. L’imprenditrice ha lottato con tutta la sua tenacia contro una malattia, stretta nell’affetto di quanti l’hanno amata e le sono stati vicino fino all’ultimo.
Tiziana Gattai era un’artigiana di rare capacità che ha saputo trasmettere al figlio Luca tutto il suo sapere. Lui ha proseguito nel percorso fino a fondare la Hair team Academy stimata e apprezzata da tutti. Tiziana Gattai non era solo un’imprenditrice ma una donna con grandi doti umane colte da quanti l’hanno amata e conosciuta. Era una colonna portante per la sua famiglia: per la madre, per la sorella Donatella, per il marito Giuliano, il figlio Luca, le nipotine Mia e Leila, per i nipoti Rossana e Marco.
Conscia che il suo tempo stesse per scadere, Titti ha espresso il desiderio che anche nel momento più buio l’attività di famiglia non si fermasse. Desiderio esaudito dal figlio Luca che ha continuato a lavorare e devoluto l’intero incasso di una giornata alla ricerca contro il cancro. Anche per le esequie, curate dalla Pubblica assistenza della Spezia, è stata fatta una scelta analoga: niente fiori ma opere di bene.
Le ultime parole prima che il feretro lasciasse la chiesa di San Pietro a Mazzetta sono della nipote Rossana che in apertura del suo breve e toccante discorso ha esordito con una citazione dello scrittore e poeta argentino Jorge Luis Borges. Parole che hanno toccato il cuore di tanti e fatto scendere più di una lacrima di commozione.

“Ogni persona che passa nella nostra vita è unica. Sempre lascia un pò di se e si porta via un pò di noi. Ci sarà chi si è portato via molto, ma non ci sarà mai chi non avrà lasciato nulla. Questa è la più grande responsabilità della nostra vita e la prova evidente che due anime non si incontrano per caso.
Ci sono tante persone, zia Titti, quanto sei amata. Sinceramente non credevo che saremmo arrivati all’ultimo atto di una donna dagli occhi azzurri e sinceri con una voglia di vivere più grande di lei.
Hai sempre aiutato tutti incondizionatamente, senza chiedere nulla in cambio e non hai mai voltato le spalle.
Durante la malattia hai stretto i denti, sorriso e l’obiettivo era vivere per stare vicino ai tuoi cari, a zio Giuly, Luca e le tue amatissime Mia e Leila.
Con te se ne va una parte di primavera, fatta di fiori sbocciati e profumi dolci. Per me sarai sempre zia Titti con gli occhi e il cuore grandi. Sei la persona che conosce tutti i miei segreti e il ricordo con te e zio Giuly in moto sarà sempre vivo nel mio cuore.
Io non so cosa ci sia là (indicando il cielo, NdR) ma voglio immaginarti seduta su un muretto insieme a babbo e nonno, che guardate giù commentando tutto questo.
Ed ora che siamo giunti alla fine, prima che il sipario si chiuda, prenditi questo applauso fatto d’amore. Buona strada zia Titti”

Più informazioni