LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Leggi statali e regionali non derogabili

Cinghiali alla Maggiolina, il parco rimane chiuso. Martedì arriva il veterinario, ma un’ordinanza del sindaco vieta l’abbattimento

Cinghiali a spasso nel Parco della Maggiolina

La presenza di una famiglia di cinghiali all’interno del Parco della Maggiolina non ha lasciato indifferenti decine e decine di animalisti spezzini e dei dintorni, che sin dalle prime ore hanno iniziato a interessarsi sul destino dei due adulti e dei cuccioli. I Carabinieri forestali hanno ormai catturato gli animali con apposite gabbie, per poi procedere al rilascio, come annunciato questa mattina.
L’articolo 7 della legge 221 del 2015, però, impedisce “l’immissione di cinghiali su tutto il territorio nazionale ad eccezione delle aziende faunistico-venatorie, delle aziende agri-turistico-venatorie adeguatamente recintate” e delle zone di addestramento cani, soluzioni che non piacciono agli animalisti, che le considerano come un’anticamera dell’abbattimento. E anche le norme regionali, competenti per quel che riguarda i selvatici, recepiscono la legge nazionale, alla quale non è possibile andare in deroga, se non con un atto parlamentare o ministeriale oppure con una deroga speciale regionale, che potrebbe permettere il ricovero degli animali presso una struttura. Al momento, però, questa opzione non è percorribile.
Lo scopo delle leggi è quello di limitare il più possibile la presenza degli animali nel tessuto urbano, dove potrebbero ritornare in caso di liberazione nelle aree limitrofe, provocando rischi per la sicurezza delle persone.
Da Palazzo civico, come detto, non possono partire deroghe alla legge e l’amministrazione non può pertanto intervenire.
Intanto la porzione di parco nella quale sono presenti gli ungulati rimarrà chiusa sino a domani, quando è previsto l’intervento del veterinario.
Non si tratterà di abbattimento sul posto, come conferma anche l’ordinanza emessa nel pomeriggio dal sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini, che già nei giorni scorsi aveva valutato l’ipotesi di emettere un provvedimento che mirasse al contenimento del fenomeno delle scorribande dei cinghiali in territorio urbano, ormai sempre più frequenti.
Con la famigliola che si è infilata nel cul-de-sac della Maggiolina il documento è stato firmato e pubblicato all’Albo pretorio. Il primo cittadino ordina di non fornire alcun tipo di alimenti ai cinghiali e di tenere i terreni sgombri da piante che possano fungere da rifugio e incarica gli agenti del Nucleo regionale di vigilanza faunistico-ambientale di rimuovere gli ungulati presenti in città “con i metodi ritenuti di volta in volta più efficaci, escluso l’abbattimento, in relazione alle circostanze, avuto riguardo all’esigenza prioritaria di garantire l’incolumità delle persone, compresa quella degli stessi addetti alle operazioni, nonché l’integrità delle cose”.
Un’ordinanza che traccia la via da seguire nelle prossime ore, fermo restando il fatto che la competenza di gestione dei selvatici in ambito urbano è della Regione.

Più informazioni
leggi anche
Cinghiali a spasso nel Parco della Maggiolina
Chiuso il parco a monte di viale italia
Cinghiali all’interno della Maggiolina, in corso le operazioni di cattura
Cinghiali a Porto Venere
"serve decreto legge urgentissimo"
“Cinghiali nei centri abitati, episodi sempre più frequenti. A rischio la sicurezza delle persone”
Cinghiali in visita a Le Grazie
"azioni incisive"
“Un piano di contenimento per arginare il dilagare dei cinghiali”
Gli ambientalisti contro l'abbattimento dei cinghiali presenti all'interno della Maggiolina
Lettere a cds
“Ricollocare i cinghiali nel bosco. Non si tratta di nuova immissione, ma di riposizionamento”
I manifesti degli animalisti contro l'abbattimento dei cinghiali
Il caso della maggiolina
Gli ambientalisti di Lav: “Cinghiali già in custodia e non pericolosi: l’abbattimento può essere un reato”
Cinghiali all'interno del Parco della Maggiolina
Lettere a cds
“Cinghiali fanno danni incalcolabili, ho dovuto spendere tremila euro per recintare il terreno”
Carabinieri
Arresto convalidato
Cinghiali alla Maggiolina, donna tenta di forzare i lucchetti dei cancelli. Arrestata per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale