LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Feamp

Pesca, riapertura bandi regionali per oltre 470mila euro

Domande entro il 30 settembre.

Pescherecci  al molo Italia

Approvata in Giunta, su proposta del vice presidente della Regione Liguria con delega alla Pesca, Alessandro Piana, la riapertura di diversi bandi del FEAMP (Fondo europeo per la politica marittima, la pesca e l’acquacoltura ) 2014-2020. Si tratta di apertura con riserva sugli aiuti per gli arresti temporanei dell’attività di pesca causa emergenza Covid (misura 1.33) e sugli investimenti produttivi destinati all’acquacoltura (misura 2.48), in attesa dell’approvazione definitiva da parte della Commissione Europea della variazione del Programma FEAMP 2014-2020 e del relativo piano finanziario, che ha già ricevuto l’ok in sede di Comitato di Sorveglianza. Sulla misura dedicata all’efficienza energetica e mitigazione dei cambiamenti climatici, riguardante il finanziamento della sostituzione dei motori delle imbarcazioni da pesca (misura 1.41) la riapertura prevede una dotazione finanziaria pari a oltre 60mila euro. La scadenza della presentazione delle domande è il 30 settembre (informazioni su www.agriligurianet.it). “La pesca va supportata sempre di più – commenta il vice presidente Piana-, oggi autorizziamo la spesa complessiva di oltre 470mila euro con imputazione all’esercizio 2022 del Bilancio di previsione. Il lavoro dei nostri pescatori, acquacoltori e mitilicoltori garantisce prodotti ittici freschi, di qualità e sinonimo di garanzia sanitaria, pertanto riguarda tutti, imprese e consumatori finali”.

Più informazioni
leggi anche
Cantiere stradale
Interventi rendicontati entro il 31 marzo 2023
Bando da un milione di euro per le aziende che investono in sicurezza
Confartigianato incontra Saccone
Incontri d'inizio legislatura
Semplificazione pratiche, pianificazione territoriale, orientamento al lavoro: delegazione Confartigianato dall’assessore Saccone 
Porto Mirabello
Lettere a cds
“Rimossi i frangiflutti per il Palio: andare più piano, le onde danneggiano le barche ormeggiate”