LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Sport

Il sogno di Rino Crisci si realizza: sarà al Forum di Assago per i campionati europei

Ex giocatore delle Aquile Basket, figura notissima del mondo Anfass e dello sport integrato, collaboratore della Cestistica Spezzina, lo spezzino è stato selezionato per l'appuntamento di Milano a settembre. "Sicuramente è un traguardo che voglio idealmente condividere con mio papà, che non c'è più ma mi guarda da lassù".

Rino Crisci

Appartiene da tanti anni al mondo Anffass, da prima come atleta conquistando tante medaglie, poi passando, per volontà della presidente Alessia Bonati alla penna di giornalista, dove non ha mai nascosto di trovarsi meglio. Da due anni, a breve inizierà il terzo, Rino Crisci è dirigente della società di basket femminile che milita nelle Serie A2, la Cestistica Spezzina, seguendola sia negli allenamenti che in campionato.

Proprio in questo contesto che nasce il sogno che il 5 e 6 settembre culminerà, quando Crisci calcherà nientemeno che il parquet del Mediolanum Forum di Assago a Milano per i campionati europei di pallacanestro. “Solo da qualche anno il basket ha preso la prima posizione nel mio mondo sportivo. Ho giocato, anche da capitano, nella squadra dell’Anffass Le Aquile Basket La Spezia; dopodiché mi hanno proposto di occuparmi della la parte burocratica e non ho avuto problemi visto che è la parte in cui mi trovo meglio”.

Crisci culla il sogno all’inizio di marzo quando trova l’annuncio sul sito della Federazione, ricevendo poi il giorno dopo la risposta che avevano accettato la richiesta e in attesa del colloquio. “A colloquio fatto, ho subito capito che mi avrebbero preso. Devo dire che ancora non ci credo, anche se ci speravo. Sicuramente è un traguardo che voglio idealmente condividere con mio papà, che non c’è più ma mi guarda da lassù. Porterò con me il bagaglio che, sia Anffass che Cestistica, durante la stagione, mi permettono di esprimere. Cercherò di far fare una bella figura alla cittadinanza spezzina e farla diventare sempre più un grande punto di riferimento per lo sport integrato sia nazionale che internazionale. Partirò una settimana dopo il raduno della Cestistica e sarò ancor di più preparato. Grazie a tutti per questa opportunità”.

Più informazioni