LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Grande entusiasmo

L’asteroide 4523 Berg è doppio, anche l’Associazione Astrofili Spezzini nel team italiano e serbo che ha fatto la scoperta

Giulio Scarfi è stato l’Italiano del team che ha dato il maggiore contributo osservativo in termini di tempo di osservazione con tre notti intere dedicate.

Asteroide

“L’Associazione Astrofili Spezzini si rende ancora una volta partecipe di una nuova importante scoperta astronomica: l’asteroide conosciuto con il numero 4523 Berg è in realtà un asteroide doppio cioè un sistema di due componenti che ruotano insieme intorno al sole e contemporaneamente orbitano uno intorno all’ altro”. E’ quanto si legge in una nota del gruppo che prosegue: “Il principale già conosciuto con il nome 4523 Borg ruota su sé stesso in 3,5627 ore mentre il suo satellite che non possiede ancora né nome né denominazione temporanea gli ruota intorno in poco più di 32 giorni. Il team è composto per tre quarti da astrofili Italiani riuniti nella sezione italiana di ricerca dell’Unione Astrofili Italiani”.

“Giulio Scarfi è stato l’Italiano del team che ha dato il maggiore contributo osservativo in termini di tempo di osservazione con tre notti intere dedicate a questo oggetto. Il tutto è passato sotto lo studio dell’astronomo Lorenzo Franco e con la conferma da parte di astronomi professionisti Serbi- prosegue la nota -. Tutto questo pubblicato sulla circolare n° 5123 del Central Bureau for Astronomical Telegram pubblicazione ufficiale di tutte le scoperte astronomiche.  ‘Si arriva a questi risultati solo raggruppando insieme le osservazioni di molti osservatori da molti siti differenti e seguendo l’oggetto per tutta la notte determinandone le variazioni di luminosità che avvengono a causa delle mutue occultazioni anche parziali’.”

“L’Associazione Astrofili Spezzini  – conclude la nota – solo quest’anno ha prodotto venticinque circolari scientifiche sugli asteroidi, considerando anche il follow-up di oggetti potenzialmente pericolosi per la terra denominati NEO (Near Earth Object)”. Cioni Roberto responsabile della divulgazione AAS annuncia “tutto questo volume di esperienza, maturato in quarant’anni di storia e i risultati nella ricerca di asteroidi è stato e sarà sempre divulgato con grande entusiasmo al pubblico e alle scuole spezzine di ogni  ordine e grado”.

Più informazioni
leggi anche
Giulio Scarfi
Cultura e spettacolo
Astrofili spezzini, riconoscimento internazionale a Giulio Scarfi
La Spezia di notte
A biassa e nell'ovest cittadino
Due nuovi avamposti di ricerca per gli Astrofili spezzini