Quantcast
La Samp non risolve il dualismo Faggiano-Osti e lo Spezia rimane alla finestra - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Osti è tra pecini e giampaolo

La Samp non risolve il dualismo Faggiano-Osti e lo Spezia rimane alla finestra

Robert Platek ha dato l'ok a Pecini per trovare un diesse e Osti rimane la prima (e forse unica) scelta al momento. Fino al 1° luglio non vi sarà la presentazione dell'allenatore Luca Gotti e quindi di fatto mancano ancora almeno una decina di giorni all'inizio dell'attività vera e propria. La sensazione è che molto debba ancora succedere.

Carlo Osti

C’è l’ok arrivato direttamente dal proprietario Robert Platek, più alto in grado anche all’interno della stessa famiglia americana proprietaria dello Spezia, a rinforzare il settore tecnico con un nuovo dirigente. Non c’è invece ancora un’offerta fatta pervenire da parte del club aquilotto a Carlo Osti, attuale responsabile dell’area tecnica della Sampdoria. Lo ha confermato lo stesso Osti in queste ore. E d’altra parte ci sarebbe comunque innanzitutto un contatto di cortesia tra le due società prima di provare l’affondo per convincere il 64enne a trasferirsi nell’estremo Levante ligure.

Però non c’è neanche un vero nome alternativo a quello di Osti in casa Spezia in questo momento, con Riccardo Pecini che punta a tornare a lavorare con un professionista con cui c’è un feeling rodato. La riunione del cda blucerchiato di ieri pomeriggio non muta la situazione, permanendo il dualismo tra il professionista e Daniele Faggiano, direttore sportivo dei genovesi e uomo che, da oggi, dovrebbe portare avanti le trattative per il calciomercato a servizio di Marco Giampaolo. Allenatore che è, a quanto si legge dalle cronache sotto la Lanterna, uno dei primi a contare sulla conferma di Osti.

La situazione al momento è dunque ancora bloccata in un tatticismo reciproco, con lo Spezia che rimane alla finestra per capire cosa succederà nei prossimi giorni. Fino al 1° luglio non vi sarà la presentazione dell’allenatore Luca Gotti e quindi di fatto mancano ancora almeno una decina di giorni all’inizio dell’attività vera e propria. La sensazione è che molto debba ancora succedere.

Più informazioni