Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Finale il 3 settembre

Bernardo Zannoni in finale al Campiello con “I miei stupidi intenti”

Il romanzo d'esordio dello scrittore sarzanese è stato inserito nella cinquina che a settembre si contenderà la settantesima edizione del premio.

'I miei stupidi intenti', di Bernardo Zannoni

Prosegue l’ascesa di Bernardo Zannoni, scrittore sarzanese che a meno di un anno dall’uscita del suo suo romanzo d’esordio oggi è stato inserito nella cinquina finale della sessantesima edizione del prestigioso Premio Campiello. La giuria di letterati presieduta da Walter Veltroni si è riunita a Padova dove ha votato e annunciato i cinque finalisti fra cui “I miei stupidi intenti” scritto per Sellerio dal 27enne che solo pochi mesi fa si era aggiudicato il premio Bagutta con questa motivazione: “Una biografia romanzata, variazione sul tema decisamente particolare, visto che chi parla in prima persona è una faina. Romanzo di un autore che ha convinto la giuria per la freschezza del tono, sempre viva in una narrazione che si dipana per quasi 250 pagine”.
A contendergli il Campiello ci saranno: Antonio Pascale, La foglia di fico (Einaudi editore ); Fabio Bacà, Nova (Adelphi Edizioni); Daniela Ranieri, Stradario aggiornato di tutti i miei baci (Ponte alle Grazie); Elena Stancanelli, Il tuffatore (La nave di Teseo). Pubblicato a fine agosto il libro di Zannoni era stato ristampato dopo poche settimane e recensioni lusinghiere.
Il vincitore del Campiello sarà annunciato nella serata che si terrà il 3 settembre al Teatro La Fenice di Venezia e sarà trasmessa in diretta su Rai 5.

Più informazioni
leggi anche
Cristina Ponzanelli
Primo romanzo
Il sarzanese Zannoni finalista al Premio Campiello, le congratulazioni del sindaco Ponzanelli
Generico giugno 2022
In attesa della finale del campiello
Un altro premio letterario per Bernardo Zannoni e “I miei stupidi intenti”