Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Nato nel 1829

Pucci: “Una targa per il costruttore di fisarmoniche Antonio Giangrandi, un grande vezzanese”

Mozione del consigliere comunale del Movimento cinque stelle.

Una delle fisarmoniche costruite da Antonio Giangrandi

Fisarmonica costruita da Antonio Giangrandi

Il consigliere comunale Tiziano Pucci, capogruppo del Movimento cinque stelle nel consiglio di Vezzano ligure, ha presentato una mozione finalizzata all’apposizione di una targa per commemorare il costruttore di fisarmoniche Antonio Giangrandi. “Uno di quei Vezzanesi che con il loro ingegno hanno portato alto il nome di Vezzano Ligure in Italia e all’estero”, scrive Pucci nella mozione, osservando che “il primo brevetto di un accordion, termine oggi usato in molte lingue per indicare la fisarmonica, fu depositato il 6 maggio 1829 al mercato di Vienna dal costruttore di organi e pianoforti Cyrill Demian e dai suoi figli Carl e Guido. Dalla cronologia della produzione della fisarmonica in Italia a cura di Beniamino Bugiolacchi sappiamo che il primo costruttore in Italia di questo bellissimo strumento è risalente al 1850 da allora l’elenco dei produttori Italiani è arrivato a oltre 430 con l’ultimo nato nel 2009. In questo contesto storico la comunità di Vezzano Ligure può annoverare, come decimo costruttore, Antonio Giangrandi, nella produzione di fisarmoniche dal 1865 al 1915. Egli visse e morì nella casa di famiglia in Via Umberto I n°10”.

“Il Sig. Antonio Giangrandi – prosegue Pucci – nacque a Vezzano Ligure da Francesco nobile Genovese ed Anna Marchi Vezzanese il 5 giugno 1829. Si formò nello studio delle Belle Lettere, studioso di musica, abile organista, si dedicò successivamente alla costruzione ed al perfezionamento delle armoniche altamente pregiate che furono conosciute in Patria ed all’estero per la dolcezza del suono ed elevatezza di voci. Purtroppo gli unici esemplari di cui si conosce la localizzazione si trovano due a Vezzano ed una a New York. Sarebbe bello che almeno una delle due fisarmoniche che si trova a Vezzano in abitazione privata fosse acquisita dall’Amministrazione Comunale per essere posta in una teca nel Palazzo Comunale, con lo scopo che tutti possano conoscerne la storia in particolar modo le giovani generazioni di vezzanesi”.

Quindi, “considerato che la nostra Amministrazione comunale ha il dovere morale di tramandare alle future generazioni la storia dei Vezzanesi che con il loro ingegno ci hanno reso orgogliosi della nostra comunità”, la richiesta a sindaco e consiglio di posizionare una targa in memoria di Antonio Giangrandi sulla facciata della casa dove è nato e dove ha vissuto, in via Umberto I°n°10 a Vezzano Basso.
“Questa targa vorrà essere un omaggio a un grande vezzanese che grazie al suo ingegno e il saper fare ha dato lustro alla nostra comunità, nel contempo la stessa possa ricordarlo promuovendo iniziative culturali dedicate a questo bellissimo strumento che d’ora in poi lo legherà per sempre alla storia del nostro amato paese”, conclude Pucci.

Più informazioni
leggi anche
Rassegna Internazionale d’Organo
Xxx edizione
Al via la rassegna Internazionale d’Organo Città della Spezia
Mostra nazionale dell'Antiquariato
Dal 6 al 28 agosto
Nell’estate di Sarzana torna la Mostra Internazionale dell’antiquariato
E' il 2 Giugno, il tricolore sul castello di Lerici
Lerici
Un piano di valorizzazione del castello che immagina un collegamento tra piazza e cortile interno
Dal manifesto delle celebrazioni
3, 4 e 5 giugno
Vezzano, tutti gli appuntamenti della Madonna del Molinello