Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Venerdì 27 maggio alle 17.30

“Perché è così difficile educare?”, un convegno organizzato dalla Federazione italiana scuole materne

A scuola di diritti, quando a parlare sono i bambini

La richiesta di educazione è oggi molto elevata. Da ogni parte e qualora  emergano fatti tragici e dolorosi che  riguardino i giovani emerge  la necessità di educazione. A pensarci bene riguarda tutte le fasce d’età e non solo i luoghi frequentati dagli adolescenti esprimono questa esigenza. Non solo a scuola si educa, bensì ogni qualvolta un adulto entri in relazione  con un’altra persona e la induce a fare un cammino, un passo verso lo sviluppo di sé. Un educatore è dunque l’ adulto, cioè una persona che abbia consapevolezza delle realtà, del proprio valore umano, il quale permette a chi lo segue di camminare al proprio fianco. Non si smette mai di “educere”, a tutte le età c’è una buona occasione. Tuttavia la grande richiesta di far crescere mette in evidenza come oggi sia un campo pieno di ostacoli e che il mondo contemporaneo, così ampio, complesso, variegato, individualista e “liquido” faccia fatica a mettere a tema l’aspetto che sempre di più si mostra fondante per le società plurali di oggi. La Federazione Italiana Scuole Materne della Spezia propone un momento di confronto venerdì 27 maggio alle 17,30 presso l’Istituto San Domenico di Guzman, in via Veneto 305 alla Spezia. Interviene don José Claveria, rettore dell’Istituto Sacro cuore di Milano, una delle scuole paritarie ai primi posti in Lombardia e tra le migliori in Italia. Modera Pierluigi Castagneto, Presidente della Fism della Spezia, affiancato a porre domande al sacerdote spagnolo, da Oscar Teja, presidente della Commissione Istruzione del Comune della Spezia. Tutti sono invitati ad ascoltare e a porre domande, in particolare genitori e docenti; a questi ultimi verrà anche rilasciato da Fism l’attestato di partecipazione all’incontro, valido come corso di aggiornamento. Per motivi organizzativi è gradita la prenotazione con messaggio al numero 3518091279 ed è previsto su prenotazione allo stesso numero servizio di baby sitting.

Più informazioni