Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
"in piena stagione riproduttiva"

Legambiente Lerici: “Abbattuti alberi maestosi e sani”

"Faremo opportune richieste di accesso agli atti".

L'intervento nell'area esterna del Parco della Rimembranza

“Ci risiamo. Due enormi cedri del Libano, orgoglio del Parco delle Rimembranze di Lerici, area sottoposta a vincolo (art. 136, comma 1/b del Codice dei beni culturali e del paesaggio) sono stati abbattuti. Alberi maestosi e sani che, in piena stagione riproduttiva, ospitavano capinere, verdoni, verzellini e i loro nidi, per ragioni ancora tutte da capire (faremo opportune richieste di accesso agli atti) sono stati fatti a pezzi”. Così Giovanni Cortelezzi per Legambiente Lerici. “Abbiamo già più volte segnalato l’importanza di una corretta gestione del verde pubblico – prosegue la nota -, e questo ulteriore fatto (che molti cittadini vivono come un mis-fatto a loro danno e a loro spese) ne sottolinea la necessità e l’urgenza. Necessità e urgenza bene espressa nel continuo adeguamento della normativa nazionale (decreto legislativo 152/2006 e 10/2013) e stigmatizzata anche dall’ultimo aggiornamento degli articoli 9 e 41 della nostra Costituzione, dove, vale la pena ricordarlo, viene introdotta la salvaguardia dell’ambiente, degli ecosistemi e della biodiversità intesi come patrimonio da garantire e passare alle future generazioni (figli, nipoti, pronipoti!). Oltre alla già citata normativa nazionale, il Ministero dell’Ambiente (MITE) ha elaborato una Strategia Nazionale del Verde Urbano, facilmente consultabile e rivolta nello specifico ai Comuni, grandi e piccoli, dove vengono ben espressi criteri e linee guida per la pianificazione e gestione del verde pubblico”.
“Abbiamo istituzioni, Carabinieri Forestali, Enti Parco e Associazioni ambientaliste ed ecologiste in grado di mettere a disposizioni capacità, conoscenze e competenze, normalmente senza nessun onere, che possono, autorevolmente, accompagnare i nostri amministratori in un percorso di sensibilizzazione e formazione alla corretta e consapevole gestione del verde pubblico. Il verde pubblico è un patrimonio prezioso, la cui costituzione richiede anni, decenni, per formarsi e, come tale, richiede un sistema di gestione adeguato, manutenzione continua e una attenzione ampia, articolata e condivisa da tutta la cittadinanza”, conclude Cortelezzi.

Più informazioni
leggi anche
Il taglio delle piante nella zona del Parco della Rimembranza di Lerici
Lerici
Ratti chiede documentazione sul taglio degli alberi: “Niente da dire se erano pericolosi, ma occorre capire se si poteva fare altrimenti”
Lerici
Lerici
Taglio per quattro alberi nell’area esterna del Parco della Rimembranza: “Pericolosi per pubblica e privata incolumità”
Giardini di Lerici, giorno di mercato
Incontro con unitre
“Nuovo lungomare: più 20 per cento di verde e passaggio continuo tra Calata Mazzini e i giardini”
L'intervento nell'area esterna del Parco della Rimembranza
Lerici
“Se taglio albero è necessario, va fatto nel rispetto della pianta e delle persone che in essa riconoscono un valore particolare”