Quantcast
Fondazione Beppe Lungo, con la sua favola regala uno strumento a pediatria - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
La donazione

Fondazione Beppe Lungo, con la sua favola regala uno strumento a pediatria

La Fondazione Beppe Lungo Onlus, a seguito della pubblicazione della favola “La conta della buonanotte” ha deciso di convogliare i proventi della vendita di 300 copie del libro, unitamente ad una porzione dei proventi del 5×1000, nella donazione di un bilirubinometro al reparto Pediatria e Neonatologia dell’Ospedale Sant’Andrea della Spezia, ufficialmente consegnato nella giornata di martedì 24 maggio. Tale strumento permette di ottimizzare il programma di trattamento dell’ittero nella fascia neonatale e pediatrica, eliminando il fastidio di lunghi prelievi di sangue. Questo garantisce un minore stress per i bambini e per i loro genitori, fornisce risultati affidabili senza l’attesa dei risultati di laboratorio, consentendo quindi di dedicare maggior tempo a un’assistenza diretta dei piccoli pazienti. La direttrice del reparto Pediatria, dott.ssa Maria Franca Corona, aveva segnalato la necessità di questo
apparecchio e ha sentitamente ringraziato la Fondazione Beppe Lungo Onlus, unitamente ai medici di reparto, fra cui il pediatra Stefano Nieri, le infermiere coordinatrici, Maura Brizzi per neonatologia e Ilaria Scalzo per pediatria, e la dott.ssa Rita Castagna in rappresentanza della direzione dell’Ospedale Sant’Andrea.

L’intento della Fondazione è di contribuire alla realizzazione di scopi benefici a favore dei bambini, gli stessi a cui è destinata la favola che si è da poco aggiudicata il secondo premio al Concorso Nazionale di letteratura per l’infanzia “Un borgo da Favola”, promosso dal Comune di Arcola, con una gratificante motivazione: “Credere in sé stessi, accettarsi per quel che si è, dare importanza al proprio cuore e non all’aspetto. Ottimi insegnamenti racchiusi in questa favola per bambini.” Paola Lungo, vicepresidentessa della Fondazione, nonché autrice del libro, ha sottolineato: “Siamo orgogliosi di aver unito un bell’insegnamento ad un gesto concreto in favore dei piccoli, confidiamo di proseguire e incrementare le nostre iniziative nel corso del 2022, grazie anche alla raccolta delle donazioni del 5×1000 di quest’anno”.

Più informazioni