Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Incontrati i rappresentanti della società scct

Per il futuro di Luni Poli guarda anche al turismo crocieristico

Poli incontra SSCT

“Per la prima volta si è iniziato ad affrontare il tema del turismo crocieristico: Luni ha i requisiti per poter diventare una meta ambita e desiderata da tanti turisti e compagnie. Un’altra perla a pochi passi dal mare, ricca di storia e cultura: dai castelli medievali ai disegni dell’uomo primitivo, scolpiti sulle pietre del borgo di Nicola. Ma al terminal crociere della Spezia, dove ogni anno sbarcano centinaia di migliaia di turisti, non c’è niente di tutto questo: manca qualsiasi materiale o riferimento che comunichi ai crocieristi cosa si possa visitare a meno di un’ora di strada dal porto, ma molto più vicino di Genova, Pisa o Firenze. Insomma Luni è purtroppo sconosciuta ai visitatori che sbarcano per godersi una giornata alla Spezia e dintorni. Si è parlato proprio di questo, alla sede dell’Ufficio Territoriale di Marina di Carrara dell’Autorità di Sistema Portuale Del Mar Ligure Orientale, insieme al Direttore dello scalo apuano Luca Perfetti ed al manager di SSCT Giacomo Erario che si occupa della gestione del servizio che offre assistenza ai passeggeri dai porti della Spezia e di Marina di Carrara. Luni è una meta che interessa alle compagnie crocieristiche, e SCCT si è mostrata disponibile a lavorare a un progetto che includa anche il territorio alle estremità della provincia spezzina. “Luni ha problemi di illuminazione, viabilità, manutenzione ordinaria, ma i turisti vogliono visitare lo stesso i nostri siti archeologici e si ritrovano abbandonati al loro destino – dichiara il candidato sindaco Davide Poli – tante volte ci sono folle di persone fuori dalla stazione di Luni, che è priva di segnaletica o servizi, ed è un peccato che le persone non abbiano assistenza; la stessa cosa avviene anche lato area di sosta dell’autostrada di fatto abbandonata dopo la pomposa inaugurazione di diversi anni fa”. Poli ha incontrato i rappresentanti del porto proprio nel giorno in cui è arrivata per la prima volta a Marina di Carrara la nave da crociera “Vision on the Seas” (da circa 2500 passeggeri!) e aggiunge: “Possiamo organizzare il turismo con dei servizi in più importanti e necessari e, in caso di elezione, porteremo avanti i nostri progetti per rilanciare il territorio e rendere Luni una meta d’eccellenza”. Spezia & Carrara Cruise Terminal conferma che quest’anno sono attese 176 navi da crociera al porto della Spezia e 24 a quello di Marina di Carrara (tra cui la nave Valiant Lady della Virgin con quasi 3000 passeggeri! ndr).I terminal crociere sono “le porte sul territorio”, è necessario offrire loro la storia e la cultura che solo Luni può vantare”