LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Follia al picco

Spezia-Napoli sospesa per 12’: lancio di torce e invasione dei tifosi

In campo ma anche prima e dopo i 90', una domenica di ordinaria follia.

Minuti di autentica follia allo stadio Picco, vero inedito di questa stagione. Una giornata accarezzata dal sole che doveva essere solo di festa si trasforma in una vicenda che ricorda altri decenni. Attorno al 10’ minuto, subito dopo il primo gol partenopeo di Politano, l’arbitro sospende la partita subito dopo i primi scambi di cori non certo amichevoli e, soprattutto, un primo lancio di torce, dal settore ospiti e diretto all’attigua parte di curva Piscina occupata dai tifosi di casa: un batti e ribatti tra opposte fazioni e una tensione che cresce come una furia in pochi secondi. Al lancio di torce sussegue quello di razzi e monetine, subito dopo il tentativo di alcuni partenopei di scavalcare il plexiglas di separazione mentre gli steward cercano come possono di contenere quel che è possibile.

Non finisce qui. Alcuni tifosi del Napoli riescono perfino ad entrare sul terreno di gioco per andare a scontrarsi con i rivali, rimasti nel settore. Un’asta di una bandiera diventa oggetto del contendere mentre dalla parte opposta alcuni tifosi della Ferrovia tentano a loro volta l’ingresso sul terreno di gioco, respinti dai giocatori di casa con capitan Maggiore fra i più impegnati, similmente a quanto era successo prima quando erano stati i calciatori del Napoli, con Spalletti, Insigne e Mertens in testa, a correre verso i primi tifosi per riportarli alla calma. Nel frattempo la Polizia schiera un cordone all’interno del settore di casa che funga da cuscinetto aggiuntivo. Dopo circa un quarto d’ora l’arbitro invita le squadre a riprovarci. Una pessima pagina che, secondo le prime ricostruzioni, inizia prima del match con alcuni episodi che avevano visto protagonisti alcuni pulmini giunti dalla Campania, apparsi con vetri in frantumi, e diversi attimi di contatto fra Viale Amendola e Piazza Garibaldi, reciproci lanci di bottigliette e diversi cittadini coinvolti loro malgrado.

Un germoglio di quel che si è poi visto ad inizio gara mentre in apertura di secondo tempo in tribuna laterale una ragazza giovane viene soccorsa per un malore e trasportata via in barella. Tutto questo penalizza naturalmente la parte sana del calcio, che è chiaramente la maggioranza, e che non meritava un pomeriggio come questo.

Più informazioni
leggi anche
Conferenza stampa Questura per i fatti di Spezia-Napoli
Dopo l'arresto dell'ultra napoletano
Quattro ultras dello Spezia arrestati a seguito della partita contro il Napoli
Momenti di tensione durante Spezia-Napoli
Indagini concluse
Daspo per trentadue ultras aquilotti dopo i fatti di Spezia-Napoli
Napoli-Spezia, stadio San Paolo
"elevati profili di rischio"
Per l’Osservatorio i tifosi dello Spezia potranno andare a Napoli
Doppia separazione con il settore ospiti
La novità
Doppia separazione con il settore ospiti dopo l’invasione degli ultras del Napoli