LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
A sarzana

Poliziotti cercano il figlio ma trovano la madre che li oltraggia e minaccia ripetutamente

Commissariato Sarzana

Nel pomeriggio di mercoledì scorso, alcuni agenti della Polizia di Stato di Sarzana si sono recati presso l’abitazione di una persona per notificare un provvedimento di natura amministrativa. All’arrivo sul posto i poliziotti non trovavano il diretto interessato bensì la madre di questi che, opportunamente resa edotta delle ragioni di servizio, in tutta risposta ha iniziato a dare in escandescenza oltraggiando più volte con frasi ingiuriose gli agenti e rifiutando di farsi identificare. 

I poliziotti riuscendo comunque a giungere alle generalità della donna, al fine di evitare che la situazione degenerasse ulteriormente, e considerando l’assenza dell’interessato, riprendevano il servizio regolare. La donna però, non contenta dell’assurdo comportamento già tenuto presso la sua abitazione, si portava poco dopo presso gli uffici del Commissariato di Sarzana rendendosi ulteriormente responsabile di condotte oltraggiose e minacciose nei confronti del personale di Polizia in servizio.

La donna non si è fermata però a questo. La mattina del successivo giorno, si è recata nuovamente presso gli uffici del Commissariato proseguendo anche in tale circostanza e nonostante i ripetuti tentativi degli agenti di ricondurla alla calma e alla ragione, a comportamenti oltraggiosi urlando nuovamente al loro indirizzo frasi ingiuriose. La vicenda ha avuto poi epilogo con la denuncia della donna alla competente Autorità Giudiziaria per i reati di oltraggio, minaccia a Pubblico Ufficiale, rifiuto di fornire indicazione sulla propria identità personale e vilipendio alle istituzioni. 

Più informazioni