LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
L’uomo dietro il tecnico

Motta ora ha un solo summit in mente: “Le mie figlie Sophia, Larissa e Beatriz”

Sulle ventilate frizioni con una parte della dirigenza. “Nel calcio come nella vita ci sono sempre situazioni difficili. Tutto è stato fatto con lavoro, impegno, coraggio, rischio. Tutto è servito per avere l’intuizione migliore per il gruppo, non solo per me. A volte è andata benissimo e a volte meno bene. Ma tutto è stato pensato a beneficio della squadra”.

Thiago Motta

Sul futuro, Motta per adesso pensa solo a riabbracciare i suoi cari. “E’ da quasi due mesi che non vedo le mie bimbe. La grande sta crescendo, Sophia è una bellissima ragazza. Ma vorrei fare gli auguri in particolare a Larissa e Beatriz, che compiono oggi dieci anni. Avere una famiglia è una fortuna, mi danno una forza superiore. Grazie a loro e a mia moglie Angela. Spesso non ho tempo per loro, loro lo capiscono e mi danno la spinta per continuare”.

Sulle ventilate frizioni con una parte della dirigenza. “Nel calcio come nella vita ci sono sempre situazioni difficili. Tutto è stato fatto con lavoro, impegno, coraggio, rischio. Tutto è servito per avere l’intuizione migliore per il gruppo, non solo per me. A volte è andata benissimo e a volte meno bene. Ma tutto è stato pensato a beneficio della squadra. So che loro si butterebbero nel fuoco per me e questo mi fa stare bene. E’ qualcosa da cercare nella vita perché vale veramente la pena”.

Più informazioni
leggi anche
Martin Erlic
L'ultima volta di martin
Erlic cuore aquilotto: “Coi tifosi un feeling immediato, questa sarà per sempre la mia seconda casa”
Thiago Motta in ritiro
Bjelica, farioli o gotti per la successione
Motta e lo Spezia si separeranno entro questa settimana