Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Utilizzato come latrina

Montagna deturpato, l’assessore Brogi: “Una ferita per la città, non sarà più concesso”

Lo dice l'assessore allo sport, come reazione al vandalismo perpetrato dai tifosi del Napoli all'interno del centro sportivo che sorge accanto allo stadio Picco. Il viale d'entrata da Via Pioppi, che porta allo stadio dell'atletica leggera rinnovato da pochi anni, è stato concesso in stagione come parcheggio per chi seguiva la propria partita in trasferta.

Vandalismo al Montagna

“Il campo sportivo Montagna non sarà più messo a disposizione dei tifosi ospiti per le partite dello Spezia. Quello a cui abbiamo assistito oggi è uno scempio”. Lo dice l’assessore allo sport Lorenzo Brogi, come reazione al vandalismo perpetrato dai tifosi del Napoli all’interno del centro sportivo che sorge accanto allo stadio Picco. Il viale d’entrata da Via Pioppi, che porta allo stadio dell’atletica leggera rinnovato da pochi anni, è stato concesso in stagione come parcheggio per chi seguiva la propria partita in trasferta.

Oggi però, dopo Spezia-Napoli, è stato lasciato in condizioni di forte degrado: cumuli di rifiuti, scritte e il tanfo di un luogo utilizzato come latrina. “Non è possibile continuare così. La città della Spezia, in questo contesto, non darà più il proprio via libera ad essere utilizzato per questi scopi – continua Brogi – senza garanzie. Vederlo così è una ferita per la città, per il mondo dello sport e per ogni cittadino”.

Più informazioni