Quantcast
Tutto pronto per la Mangiawalking a Casola in Lunigiana - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Domenica 22 maggio

Tutto pronto per la Mangiawalking a Casola in Lunigiana

Camminata

Tutto pronto a Casola in Lunigiana per la Mangiawalking  di domenica prossima organizzata dalla Pro loco, ultimi sfalci di erba nei sentieri fatti dai volontari e dai tecnici dell’amministrazione comunale, predisposte le frecce colorate di arancione per segnare il percorso, organizzati i parcheggi e ultimati gli acquisti per la preparazione del ricco menù.

Si  tratta di una passeggiata gastronomica per borghi, strade poderali, sentieri tra boschi e uliveti in  sei tappe, in cui gustare buon cibo a km. zero innaffiato da ottimo vino locale e  scoprire angoli sconosciuti della Lunigiana, terra della Luna che si tocca  con la Garfagnana. La manifestazione è stata accolta con entusiasmo dai locali e dai vicini delle province limitrofe:  “Siamo molto contenti, non ci aspettavamo una partecipazione così ampia – precisa Enzo Martini,  presidente della Pro Loco – temevano che la sosta forzata degli ultimi due anni influisse negativamente,  invece la voglia di stare insieme, di godere  la natura  e  di gustare del buon cibo, ha spinto molti ad uscire di casa,  infatti circa seicento camminatori hanno accolto il nostro invito e,  scusandoci con i tanti che avrebbero voluto ancora iscriversi, abbiamo  dovuto chiudere le iscrizioni  con alcuni giorni in anticipo rispetto alla tabella di marcia per poter mantenere  la qualità della manifestazione”.

L’appuntamento per la partenza è domenica 22 maggio alle otto e trenta sotto la torre di Casola, da dove a gruppi  scaglionati, accompagnati dai volontari della Pro Loco, si parte per raggiungere Pugliano per una breve sosta dolce. Da lì, attraversando boschi e campi di farro, si arriva a Regnano  dove presso il Forno in Canoara gusteremo la Marocca di Casola accompagnata da ricotta locale, l’antico pane di farina di castagna oggi presidio Slowfood  è stato ripreso  e riproposto  con passione e sapienza dall’amico Fabio Bertolucci. Più avanti nel borgo di Regnano, nell’antica aia del palazzo Malaspina, stuzzichini sfiziosi preparati dagli amici della Compagnia del Guiterno attendono i camminatori e, va da sé, il tutto innaffiato da vino locale.

Senza attardarsi si scende verso la Pieve di Offiano  per gustare un  ricco piatto di  farro con porri e salsiccia mantecato con farina di castagna, ammannito da Alessandra rigorosamente a km zero, e poi  si prosegue per la quinta tappa a Vigneta dove aspettano per essere assaporati  gli “sgabei”, tradizionale pan fritto, accompagnato da formaggi e salumi di caseifici ed allevamenti locali, preparati da un gruppo di volontari della Pro Loco capitanati dall’amica Patrizia. Ancora un tratto tra boschi ed oliveti e si arriva a Casola, di qui all’area camping La Traina, un grande spazio attrezzato  e gestito da un gruppo di giovani, si chiude in bellezza e dolcezza con torte di mele, torte al cioccolato, torte della nonna  e  con dolci  squisiti della tradizione toscana come la pinolata e il boccellato,  preparate rigorosamente in casa  dalle amiche di Casola.

La manifestazione è stata anche l’occasione per i ragazzi e le ragazze dello spazio educativo di riscoprire antiche detti raccontati dagli anziani del borgo riportati su pannelli che in ogni punto tappa accoglieranno i camminatori con una divertente postazione selfie.

La manifestazione viene svolta con il patrocinio del parco dell’Appennino Tosco-Emiliano e del parco delle Alpi Apuane,  in collaborazione con il Comune di Casola, l’Unione dei Comuni Montani della Lunigiana e  Legambiente.

 Pro Loco Casola in Lunigiana  – Il presidente  Enzo Martini – cell. 3496122609

Più informazioni