Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Fratello ortolano

Corniglia e Monterosso, alla scoperta della cura della terra con i frati

Monterosso, Cinque Terre, Frati Cappuccini

Un incontro sulla storia e la tradizione della cura della terra e dell’orto a Corniglia e Monterosso. L’evento si svolgerà a partire dalle 11 del mattino del 29 maggio con ritrovo nel piazzale della chiesa di Corniglia.
“Il fratello ortolano, sia per vasta specializzazione in quell’arte, sia per lunga esperienza di anni, deve conoscere tutte le qualità dei semi, delle erbe, delle piantine e tutti i tempi per seminare, piantare, annaffiare, ripulire, legare, radicare senza questa conoscenza, gli ortaggi e le piantine renderebbero vana la speranza del seminatore”. Così viene descrive il frate ortolano in un antico trattato del XVII secolo scritto da un frate cappuccino che racconta di tradizioni dell’orto e di cura della terra. L’antico sapere è portato avanti anche oggi alle Cinque Terre così come si faceva un tempo e ci sono giovani coltivatori che vivono ancora di questo lavoro. Diego a Corniglia farà entrare i visitatori nel suo orto per raccontarlo e padre Renato racconterà l’esperienza della cura dell’orto del Convento dei Cappuccini di Monterosso.

PROGRAMMA

Ore 11.00 Ritrovo a Corniglia, piazza della chiesa
Incontro con Diego Denevi per visitare orti e vigneti della sua azienda e conoscere la storia del borgo. Con lui ci sarà frate Renato del Convento dei Cappuccini di Monterosso

Ore 12.30 Piccolo spuntino in allegria e fine della visita
Per chi lo desidera dopo lo spuntino, trasferimento in treno a Monterosso e salita al Convento per visita dell’edificio storico con affaccio sull’orto dei frati.

Per info e iscrizioni:
Mandare una mail a: conventomonterosso@gmail.com
Quota di partecipazione € 20 (biglietti treno non inclusi)

Più informazioni
leggi anche
Corniglia con i turisti, Cinque Terre
La mostra
Finestre di luce a Corniglia