Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Bagarre in coda

La Salernitana si ferma a Empoli, salvezza matematica a 34 punti. Ora allo Spezia basta un pareggio

Davide Nicola

Una valanga di emozioni al Castellani con migliaia di tifosi salernitani saliti fino in Toscana con l’obiettivo di vincere e allontanarsi ulteriormente dalla zona retrocessione. Una Salernitana che mastica però amarissimo per la seconda partita consecutiva: sì, perché se una settimana fa i ragazzi di Davide Nicola si illusero a lungo, subendo il gol del pari dal Cagliari in pieno recupero, questa volta il pugno allo stomaco lo rifila Vicario che vola sulla sua sinistra per fermare il penalty di Perotti che sarebbe valso il 2-1 granata. Alla fine, a ben guardare, sono gli azzurri a buttare via la vittoria, viste le tante occasioni gettate alle ortiche. Ottimo inizio della Salernitana, che spinge costantemente e sfiora più volte il vantaggio, ma a sbloccare il risultato al 30′ è Cutrone, attaccante di casa. Nella ripresa fioccano le occasioni: lo stesso Cutrone colpisce il palo, Bonazzoli entra e trova il gol del pari in rovesciata. Poi, come detto, l’arbitro Massa assegna un rigore grazie al Var per un tocco di Romagnoli su Coulibaly che il fischietto imperiese non aveva visto: sul dischetto si presenta l’ex genoano, che però viene ipnotizzato dall’estremo difensore di casa che chiude una partita eccelsa, con almeno tre grandi parate. In virtù di questo 1-1 Djuric e compagni salgono a 31 punti e attendono le altre partite per capire se all’ultima giornata dovranno vincere. Il pari abbassa di fatto la quota salvezza di un punto: da 35 a 34. Va da sè che allo Spezia basterebbe un punto a Udine (o contro il Napoli) per ritenersi matematicamente salvo visto che a 34 non arriverebbe il Venezia, oggi ufficialmente retrocesso, mentre Genoa e Salernitana potrebbero soltanto appaiarsi, ma sarebbero in svantaggio nei confronti degli aquilotti per gli scontri diretti.

Più informazioni
leggi anche
Spezia-Udinese 0-1, serie A 21/22
Ultime da udine
L’Udinese perde Pablo Marì dopo Becao, ma ha ritrovato Nuytinck goleador
Dacia Arena
La statistica
Per l’Udinese due sconfitte di fila in casa, ma a tre non è mai arrivata in stagione
L'arbitro Gianluca Aureliano
La designazione
Udinese-Spezia ad Aureliano. Al Var ancora Irrati