Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Parco

Sport sul Vara, un progetto che tocca sette comuni

Canoa-kayak, rafting, pesca sportiva.

Rafting sul Vara

Sono in corso di acquisizione le autorizzazioni relative al progetto per interventi funzionali al miglioramento della fruibilità del Fiume Vara per la pratica di sport fluviali quali canoa, rafting, pesca naturalistica. Lo spiega la relazione sulla gestione 2021 del Parco di Montemarcello, Magra e Vara, allegato alla delibera di approvazione del Bilancio di esercizio 2021. L’ente ha ricevuto il finanziamento del progetto nel 2019, dopo aver presentato, attraverso l’utilizzo degli strumenti proposti dal Piano di Sviluppo Rurale (PSR) 2014- 2020 e l’adesione al Gruppo di Azione Locale (GAL) della Provincia della Spezia, manifestazione di interesse a seguito dell’avviso pubblico pubblicato dal GAL.

“Le condizioni ambientali del Vara – spiega la relazione -hanno reso possibile la nascita di uno dei comprensori più importanti in Italia per la pratica degli sport fluviali e, in particolare per la canoa-kajak ed il rafting con gommoni, richiamando sportivi, dilettanti e professionisti, da ogni parte della nazione ed oltre. I lavori che si prevede di realizzare sono volti alla gestione ed alla valorizzazione del territorio del Parco e delle attività sportive già considerate dal Parco quali strategiche per la fruizione sostenibile del territorio”. L’area fluviale interessata dal progetto e appartenente al Parco comprende il tratto di Fiume Vara che scorre tra San Pietro Vara e Beverino, formando una fascia che segue le sponde del fiume in cui gli accessi fluviali presenti interessano sette comuni: Varese Ligure, Sesta Godano, Carrodano, Brugnato, Beverino, Borghetto Vara e Rocchetta Vara.

“Gli interventi – si legge nella relazione – riguardano prevalentemente la fascia perifluviale ed una nutrita serie di accessi finalizzati al miglioramento delle condizioni di fruibilità per lo svolgimento degli sport acquatici (canoa, rafting, pesca ‘naturalistica’ ecc.) e di accessibilità delle aree all’interno dell’area ZSC Parco della Magra-Vara; con minimi lavori in alveo, inoltre verrà prolungato il percorso canoistico fino al Comune di Beverino”.
Previsti inoltre l’installazione di cartellonistica che evidenzi e incentivi l’uso degli accessi a fini sportivi. Verrà altresì completato il campo scuola canoe.
L’intervento, conclude la relazione, “rappresenta dunque una soluzione efficace per perseguire gli obiettivi di valorizzazione socio-economica e lo sviluppo delle attività sportive ecocompatibili che l’Ente Parco si è posto nei confronti del suo territorio e soprattutto delle comunità sia del comprensorio della Val di Vara che della Provincia spezzina”.

Più informazioni
leggi anche
Rafting sul Vara
Primo evento stagionale
Rafting sul Vara, centinaia di atleti protagonisti: Sesia Rafting e Rafting Aventure Villeneuve in evidenza
Valle del biologico
Iscrizioni aperte
Aree interne Val di Vara, ripartono i corsi di formazione
La tappa Parma-La Spezia
19 maggio
Giro d’Italia, la dodicesima tappa lambirà la Val di Vara
L'interno della pieve di Pignone, dalla mostra 'Chiese e pievi della Val di Vara'
Shopinn
Una mostra fotografica dedicata a chiese e pievi della Val di Vara
San Terenzo, spiaggia della Marinella
San terenzo
Kayak alla Marinella, come canone la pulizia della spiaggia