LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Necessario garantire l'accesso ai bagni pubblici tutto l'anno

Il Comune mette a gara l’ex Iat dei Giardini: concessione di 10 anni, canone annuo a partire da mille euro

L’ex Iat e l’area circostante dei Giardini pubblici vanno a gara. Il Comune della Spezia ha infatti pubblicato il bando per l’assegnazione in concessione della struttura e della corte pertinenziale per 10 anni al canone di 1.000 euro all’anno. La decisione è successiva all’indagine preliminare di mercato svolta nei mesi scorsi e rientra nelle more della permuta in corso con la Provincia e lo stesso Comune, con Palazzo civico pronto a ricevere l’edificio in questione, che si trova a pochi metri da Viale Italia e Via Diaz, in cambio del primo piano dello stabile che oggi ospita la caserma della Polizia locale, in Viale Amendola.

Nell’ambito dell’indagine di mercato è emersa la richiesta di “elaborazione di un progetto di utilizzo coerente con la riqualificazione e il buon mantenimento dell’immobile, valorizzato in quanto punto strategico per la cittadinanza, per il turismo ed eventualmente di accoglienza, con previsione di servizi igienici di alto livello, una descrizione tecnica degli interventi di manutenzione straordinaria volti alla riqualifica dell’immobile e un piano economico-finanziario volto a mostrare la sostenibilità economico-finanziaria degli interventi di riqualificazione proposti”.
In particolare, per quanto riguarda i bagni pubblici, questi “dovranno essere accessibili anche dall’esterno dell’immobile e – si legge nel bando di gara – dovranno rimanere aperti e custoditi con orario minimo 8 – 22 da ottobre a marzo e con orario minimo 8 – 00 da aprile a settembre, tutti i giorni dell’anno, pertanto anche negli eventuali giorni di chiusura del locale e dovranno essere a disposizione del pubblico indipendentemente dalla fruizione dell’attività commerciale ivi presente”.

L’ex Iat avrà bisogno di lavori di riqualificazione e tutti gli oneri sono a carico del concessionario, che, in cambio dell’opportunità di installare un’attività economica come un bar o un ristoro nel cuore dei Giardini a breve distanza dal monumento equestre di Garibaldi, dovrà garantire, oltre al canone annuo, la fruibilità dei servizi igienici a favore dei turisti e in particolare dei numerosi crocieristi che da Passeggiata Morin attraversano Viale Italia per dirigersi verso il centro storico.

Per partecipare alla gara per la concessione, che potrà essere prolungata di ulteriori 6 anni, le domande dovranno essere presentate entro e non oltre le 12 dell’8 giugno, mentre l’assegnazione avverrà su indicazione di una apposita commissione che si riunirà a partire dal 10 giugno. Per l’offerta tecnica-proposta progettuale il punteggio massimo raggiungibile è di 80 punti, mentre quella economica ne varrà al massimo 20.

Più informazioni
leggi anche
L'ex Iat della Provincia
C'è tempo sino al 12 marzo
Il Comune cerca un gestore per l’ex ufficio del turismo ai giardini chiuso da anni
L'ex Iat della Provincia
Rimane all'asta
Registrato qualche interesse per l’ex Iat, ma nessuno lo compra
L'ex Iat della Provincia
Tra i soci c'è il titolare della pasticceria fiorini
Affidato a una società spezzina l’ex Iat dei Giardini: ci saranno un punto ristoro e accoglienza e bagni pubblici “di lusso”