Quantcast
Oliveto nella Tenuta, Pd: "La giunta vuol far pagare alla collettività ciò che spetta invece a Marinella Spa" - Citta della Spezia
"proposta onerosa e non presentata alla cittadinanza"

Oliveto nella Tenuta, Pd: “La giunta vuol far pagare alla collettività ciò che spetta invece a Marinella Spa”

Tenuta di Marinella

La Giunta Ponzanelli propone al Consiglio Comunale l’approvazione di una convenzione, relativa alla realizzazione di un impianto di uliveto nella Tenuta di Marinella, mediante la quale si prevede: di considerare le migliaia di cittadini che usufruiscono attualmente dei percorsi della Tenuta come degli usurpatori senza titolo (pag. 6 lett della convenzione); di sopprimere alcuni percorsi ciclopedonali interni alla Tenuta di Marinella, esistenti ab immemorabilee sui quali si è costituita da tempo una servitù di uso pubblico; di realizzare nuovi percorsi ciclopedonali lungo il confine della Tenuta in sostituzione di quelli soppressi; di installare recinzioni e cancelli di chiusura in prossimità di ogni accesso alla Tenuta che, oltre certi orari rigidamente prestabiliti, verrà interamente preclusa alla collettività; di accollare al Comune di Sarzana l’importo di 306.591,94 euro previsto per la realizzazione dei nuovi percorsi ciclopedonali.
Se l’impianto di uliveto non può che essere valutato positivamente, dando per scontata l’effettuazione dei necessari approfondimenti sulle idonee caratteristiche del terreno, riteniamo la proposta di delibera in contrasto con il PRG che, nell’Area di Progetto 5-“Marinella”,in conseguenza dell’istituzione del Parco di campagna, prevede espressamente la costituzione di “una servitù d’uso pubblico per quanto riguarda la fruizione dei percorsi previsti al suo interno” e stabilisce l’obbligo di “mantenimento di tutte le attuali strade di Marinella nella loro attuale configurazione (comprese le strade campestri all’interno dell’azienda)”. Si rende pertanto necessaria, a nostro avviso, una Variante al PRG per poter cancellare le servitù di uso pubblico esistenti.
La proposta della Giunta Ponzanelli si rivela, inoltre, pesantemente onerosa per le tasche dei sarzanesi, che in pratica dovranno farsi carico degli ingenti costi (306.591,00 euro) previsti per la realizzazione dei nuovi percorsi ciclopedonali, quando detti percorsi altro non sono che la sostituzione di quelli soppressi sui quali la collettività vanta un diritto di passo ciclopedonale e che, contrariamente a quelli soppressi, non ‘tagliano’ la Tenuta, ma verrebbero da Marinella spa in liquidazione collocati lungo il confine della stessa, risultando in tal modo assai meno gravosi per la proprietà. In buona sostanza i cittadini sarzanesi si troverebbero a pagare i costi per la realizzazione di una nuova situazione che avvantaggia la proprietà e penalizza i cittadini.Qualora la Giunta dovesse confermare una tale scelta sul punto specifico, si configurerebbe un ingiusto impoverimento per le casse del comune, che dovrebbe essere analizzato attentamente anche dal punto di vista dei principi contabili in tema di danno erariale.
Oltre ai profili sopra accennati che caratterizzano questa pratica, non possiamo evidenziare il senso vero di quanto succederà con l’approvazione di questa delibera. Se da tempo immemorabile generazioni di sarzanesi, di abitanti dei comuni vicini e di villeggianti erano soliti passeggiare o correre, pur in presenza di un’azienda agricola in piena attività, in un habitat ideale ed unico quale è la Tenuta di Marinella, molto presto le abitudini (che oggi sono diritti) di migliaia di cittadini subiranno forti limitazioni dovute alla soppressione di importanti percorsi ciclopedonali, alla realizzazione di recinzioni, alla installazione di cancelli ad ogni ingresso alla Tenuta ed alla regolamentazione degli accessi (condizionati da orari predeterminati e dalle esigenze della proprietà). Noi riteniamo che prima di rivoluzionare l’attuale ‘approccio’ di una vastissima comunità alla Tenuta, sarebbe stato necessario un confronto con la città; sarebbe stato essenziale, a Marinella principalmente, ma in tutto il territorio del nostro Comune, far precedere i progetti da una visione più approfondita e d’insieme che solo la rivisitazione dello strumento urbanistico generale può garantire. E duole dover ancora una volta sottolineare che, nonostante siano trascorsi 4 anni dall’incarico conferito ad eccellenti redattori del PUC, nulla sia stato ancora prodotto. A meno che, com’è probabile, la Giunta non preferisca restare suddita degli interessi del privato fino al punto, come nel caso di specie, di far pagare alla collettività ciò che invece spetta a Marinella spa”.

Partito Democratico- Sarzana Gruppo Consiliare PD

Più informazioni
leggi anche
Tenuta di Marinella
Cessione ad un passo
Un oliveto da cento ettari nella tenuta, nuova vita per il marchio “Marinella”
Consiglio comunale Sarzana 21 ottobre 2021
Tensione a sarzana
Ostruzionismo e altri impegni, nuovamente rinviata la pratica su Marinella
Tenuta di Marinella
La convenzione tornerà in consiglio comunale
Tenuta di Marinella, Ponzanelli alla Consulta: “Saranno mantenuti percorsi e servitù pubblica”
Tenuta di Marinella
"ha rinunciato al pieno diritto di passo per compiacere la proprietà"
Tenuta di Marinella, Bufano: “Amministrazione ha accettato codici di comportamento da caserma per la servitù di passaggio”