LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Alla fine dell'emergenza

Ncc e taxi, la stagione riparte bene e con uno spazio adeguato in Largo Fiorillo ma il carburante è ancora troppo caro

Il responsabile del settore per l'associazione di categoria Confartigianato Nicola Carozza: "Sia i noleggi che il servizio taxi sono richiestissimi dai i turisti con gite nel territorio, della riviera e con gite anche fuori provincia. L'auspicio è che la ripresa prosegua anche per il ponte del 25 aprile".

I ponti di Pasqua e Liberazione fanno tirare un sospiro di sollievo ai tassisti e noleggio con conducente. Il settore esce da due anni durissimi segnati dalle restrizioni del Covid e con l’allentamento delle misure, con la fine dell’emergenza sanitaria, sia turisti che cittadini tornano a usufruire di questi servizi. Nicola Carozza responsabile di Confartigianato Taxi analizza queste giornate di ripartenza senza dimenticare il tema dei carburanti, ancora troppo cari. Al momento il comparto è ancora escluso dai bonus carburanti.

“Sul territorio provinciale nel settore taxi abbiamo 44 licenze alle quali se ne aggiunge una attrezzata per disabili. Uno dei mezzi è elettrico, mentre per i noleggi con conducente le licenze sono più di cinquanta. Il tema dei carburanti è molto sentito e stiamo lavorando per cercare una quadra con il Ministero –  spiega Carozza -. Di fatto per non sottovalutiamo assolutamente, anzi, la ripresa dei servizi che c’è stata in queste ultime due settimane e la buona notizia è che non è più necessario il contingentamento a bordo dei mezzi. Sia i noleggi che il servizio taxi sono richiestissimi dai i turisti con gite nel territorio, della riviera e con gite anche fuori provincia. L’auspicio è che la ripresa prosegua anche per il ponte del 25 aprile. In questo momento si contano moltissime presenze di turisti francesi e spagnoli“.

Con la ripresa della stagione turistica tassisti e Ncc ricominciano a lavorare con un rinnovato spazio in Largo Fiorillo. “Siamo molto contenti perché l’Autorità di sistema portuale del Mar Ligure orientale ha risposto alle esigenze dei tassisti –  prosegue Carozza –. Lo spazio, l’area di sosta e di parcheggio per il trasporto pubblico da piazza sono stati rimodulati come in fase pre Covid. Gli operatori dunque avranno a disposizione un ampio spazio, con un cartello che favorisce l’individuazione dei servizi. Il servizio è già attivo da Pasquetta”.

Più informazioni
leggi anche
Turisti alle Cinque Terre nel week end di Pasqua
Il sondaggio
C’è voglia di mare e di vacanze, lo dice l’osservatorio sul turismo
Monterosso
Già occupato il 70% delle sistemazioni
Camere prese d’assalto, turismo primaverile con i numeri del 2019
Ristorante
Sono più di 400
Ristorazione e turismo, tutti gli annunci di lavoro disponibili
Taxi
"speriamo che gli aumenti non ci levino troppo ossigeno"
Turismo, il lavoro c’è per Ncc e taxi ma i rincari fanno penare e mancare i pezzi di ricambio per i mezzi
Tassisti spezzini in protesta
Fermo nazionale oggi e domani
I tassisti si fermano: “No al decreto concorrenza, non vogliamo diventare come i rider”