LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
"noi preferiamo i fatti"

Ospedale, Figoli: “Dalle opposizioni mera propaganda sulle spalle dei cittadini”

Il coordinatore provinciale di Cambiamo: "Al limite del comico dover prendere atto che chi accusa il presidente Toti di aver causato ritardi faccia parte di quello schieramento politico che ha fatto del Felettino una sorta di 'storia infinita' della sanità spezzina".

Loris Figoli

“Come sempre, ogni volta che Regione Liguria fa un passo in avanti, concreto e ben strutturato al contrario del vecchio appalto redatto dalla giunta Burlando, verso la realizzazione del nuovo ospedale Felettino, le opposizioni partono all’assalto. Ancor di più adesso prese dall’ansia della campagna elettorale. Le critiche però non tengono conto di alcuni aspetti importanti e ciò è molto grave, perché così si fa solo mera propaganda politica sulle spalle dei cittadini”, così il coordinatore provinciale di Cambiamo! Loris Figoli risponde alle opposizioni sull’ospedale Felettino.
“L’aumento dei prezzi sottolineato da alcuni esponenti della sinistra non è di certo imputabile a Regione: l’adeguamento dei costi è, purtroppo, contingente al periodo – prosegue Figoli – In questi ultimi mesi, in particolare da quando è scoppiata la guerra in Ucraina, i costi per le materie e l’energia sono cresciuti moltissimo, andando così a incidere in maniera drastica su appalti e cantieri edili in generale. Ma evidentemente questi oppositori per eccellenza vivono in una realtà in cui tutto va bene e questi problemi non esistono”.
“Peraltro, se non si fossero dovute aspettare tutte le lungaggini del Ciga, la gara sarebbe già stata appaltata – aggiunge – Regione infatti è pronta da tempo, mancavano solo i dovuti nulla osta da Roma. Inoltre, visto che agli esponenti della sinistra piace tanto coinvolgere Cassa Depositi e Prestiti nella realizzazione dell’ospedale, ricordiamo loro che il piano economico e finanziario è stato validato proprio da Cdp”.
“Infine, è al limite del comico dover prendere atto che, chi accusa il presidente Toti di aver causato ritardo nella costruzione dell’ospedale, faccia parte di quello stesso schieramento politico che ha fatto del Felettino una sorta di “storia infinita” della sanità spezzina. Noi preferiamo i fatti e continuiamo a lavorare perché questo capitolo si chiuda e ora, finalmente, ci sono tutte le condizioni affinché il nuovo ospedale veda la luce nei tempi previsti”, conclude Figoli.

leggi anche
Piera Sommovigo con i candidati della lista Leali a Spezia
Felettino
Ospedale, Leali: “Avvio gara in queste condizioni non può essere salutata con grida di giubilo e i soliti applausi”
Il cantiere del Felettino
I grandi dubbi dalla minoranza
Natale: “Canone futuro Felettino sale a 17 milioni annui: insostenibile”
L'ospedale Felettino demolito
L’attacco
Franciosi: “Nell’appalto del Felettino contributo privato ancora più ingente. Così la Regione indebita la sanità spezzina”
Nuovo ospedale Felettino
Passaggio in regione
Felettino, Gagliardi: “Concluso iter propedeutico, a breve il bando“
Nuovo Felettino, il progetto illustrato in conferenza stampa
Delibera di giunta
Nuovo Felettino: via libera alla revisione del piano economico finanziario
Andrea Buondonno con gli attivisti e i candidati di Azione
Nuovo ospedale
Buondonno: “Felettino, con il nuovo piano economico la situazione sarà insostenibile”
Marco Raffaelli
"come possono alti dirigenti asl non avere un sussulto?"
Raffaelli: “Praticamente il Felettino costerà un milione a posto letto, una cifra allucinante”
Andrea Costa
"8 piani, 506 posti letto, 10 sale operatorie"
“Felettino, onore e grande responsabilità apporre firma che ha permesso di avviare iter che oggi raccoglie risultati”