Quantcast
Via della Crocetta, il Comune riammette all'asta l'offerta scartata. Ma presenta ricorso contro la decisione del Tar - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Sentenza attesa per l'8 aprile

Via della Crocetta, il Comune riammette all’asta l’offerta scartata. Ma presenta ricorso contro la decisione del Tar

Porto Venere, La Crocetta (2021) (foto Fabio Giacomazzi)

Il Comune di Porto Venere ha convocato per sabato 2 aprile alle 10 una nuova seduta pubblica dell’asta per la vendita del fabbricato di Via della Crocetta per l’ammissione con riserva dell’offerta presentata dal Giampaolo Vezzoni, riammesso in seguito all’accoglimento del ricorso che ha presentato al Tar della Liguria. I giudici amministrativi hanno infatti emesso un decreto cautelare che riavvolge il nastro e sospende sino all’8 aprile, data fissata per la sentenza di merito, l’assegnazione del rudere e del terreno adiacente. I due lotti erano stati acquisiti per 55mila euro da Marco Balducci, originario di Sassari e presidente e amministratore delegato di Nhood Italia, società attiva nel campo immobiliare.
Contestualmente l’amministrazione comunale ha affidato per un onorario di 6.300 euro più Iva all’avvocato genovese Corrado Mauceri l’incarico per rappresentare il Comune nel ricorso per l’annullamento del pronunciamento del Tar.

Facciamo il punto con il sindaco di Porto Venere, Matteo Cozzani.

Sindaco, cosa accadrà nella seduta di sabato?
“Prendiamo atto di quello che ha detto il Tar. Sabato 2 ci sarà una seduta nella quale verrà riammessa la busta del signor Vezzoni, in attesa di conoscere il contenuto della sentenza. Ovviamente senza aprirla”.

Perché nel frattempo presentate ricorso contro la sospensiva del Tar, senza nemmeno attendere la sentenza, fissata per l’8 aprile?
“Dobbiamo tutelare la nostra attività amministrativa. Rispettiamo la sentenza e procediamo con la riammissione del concorrente che era stato escluso, ma riteniamo di aver agito correttamente, dando seguito a quello che era scritto nel bando. Da amministratore che ha messo all’asta un bene mi auguro che nella busta ci sia un’offerta superiore a quella che era stata accettata, ma bisognerà comunque attendere la sentenza, per capire quale sarà la decisione definitiva riguardo all’esclusione dovuto al ritardo con il quale il plico è giunto a Palazzo civico”.

C’è chi sottolinea che certi incarichi vengono affidati sempre agli stessi professionisti. Cosa risponde?
“L’avvocato Mauceri è il nostro legale di fiducia da tempo: mi pare lo sia dal 2008, o forse anche da prima. E’ uno dei principi del foro amministrativo di Genova, non vedo perché dovremmo rivolgerci a chi ci potrebbe difendere peggio. Sui legali, peraltro, la rotazione non deve essere applicata”.

Viste le critiche subite dall’opposizione, dal mondo dell’associazionismo e dell’ambientalismo e le battaglie a suon di carte bollate, prenderebbe la stessa decisione di alienare il fabbricato e il terreno di Via della Crocetta?
“Ho impostato la mia azione amministrativa portando avanti anche scelte impopolari, senza cercare a tutti i costi il consenso. Di fronte a un rudere abbandonato che anche secondo la Soprintendenza è un bene di scarso pregio quella di alienarlo mi è sembrata la scelta più corretta. Ci scontriamo contro un’impostazione ideologica per cui un bene pubblico non può essere venduto. Se rappresenta solo una perdita non ha senso mantenerlo: un buon padre di famiglia che ha un patrimonio di molti fabbricati e uno è ammalorato, perché non dovrebbe venderlo? Inoltre come amministrazione abbiamo deciso con la delega ricevuta dai cittadini al momento del voto: sia riguardo alle alienazioni che riguardo al masterplan dell’isola Palmaria gli elettori nel 2018 erano informati. E direi che hanno approvato di buon grado”.

leggi anche
Porto Venere, La Crocetta (2021) (foto Fabio Giacomazzi)
Sino all'8 aprile
Porto Venere, il Tar sospende l’aggiudicazione del fabbricato e del terreno di Via della Crocetta
L'asta per la vendita dei beni di Via della Crocetta
Quattro buste arrivate in comune
Porto Venere, assegnato per 55mila euro il fabbricato di Via della Crocetta
Il fabbricato di Via della Crocetta, immagini dalla documentazione d'asta
Cozzani: "piena soddisfazione"
Via della Crocetta, il Tar respinge il ricorso contro il Comune: si procede con l’aggiudicazione dell’asta
Porto Venere, La Crocetta (2021) (foto Fabio Giacomazzi)
L'iter prosegue
Porto Venere, quelli della Crocetta sono alberi monumentali