Quantcast
Dal Parmignola al centro di Sarzana in bici, quattordici chilometri di bellezza sostenibile - Citta della Spezia
Marinella porta della liguria

Dal Parmignola al centro di Sarzana in bici, quattordici chilometri di bellezza sostenibile

Il tratto di Ciclovia Tirrenica sarà realizzato entro il 2026 grazie ai fondi del Pnrr. Toccherà il sito archeologico di Luni e attraverserà quattro comuni. Ancora da finanziare invece il secondo percorso che da Sarzana porterà a Santo Stefano.

Superare il ponte sul Parmignola ed entrare in Liguria trovando una Marinella finalmente rinnovata e dal volto non più sbiadito e anacronistico. I presupposti ci sono e dovrebbero diventare realtà entro pochi anni, grazie al progetto “Pinqua” – con i 15 milioni del MIT per la rigenerazione urbana – ma anche alla ristrutturazione dell’ex Colonia Olivetti. Un’immagine nuova, più moderna e aperta al turismo ma anche ben collegata in modo sostenibile con la vicina Marina di Carrara o il resto della Val di Magra grazie alla realizzazione del tratto di Ciclovia Tirrenica che dal confine con la Toscana arriverà in via Paci nel centro di Sarzana. Un intervento che partirà entro l’anno con la gara per i lavori che riguarderanno un tracciato di oltre 14 chilometri e un investimento complessivo di oltre 13 milioni di euro, di cui 11,8 provenienti dal Pnrr, 1,8 dalla Regione e 85mila da fondi ministeriali. Un itinerario che prevede l’adeguamento di venti opere già esistenti e la realizzazione di una nuova, ma che consentirà soprattutto di attraversare l’area del Parco di Montemarcello Magra e Vara e il sito archeologico di Luni dopo aver superato l’intera Marinella lungo la litoranea a pochi metri dal mare. Percorsa la passerella “Portus Lunae” la ciclabile risalirà Luni verso la stazione ferroviaria e l’interno, entrando quindi nel tratto castelnovese e attraversando Molicciara lungo il Canale Lunense fino a “sconfinare” in Toscana e nel territorio di Fosdinovo e nei chilometri di competenza della regione limitrofa, per poi riallacciarsi con Sarzana in via Paci. Il progetto, presentato ieri nella Sala Repubblica dovrebbe essere realizzato nel 2026 con il cantiere che potrebbe partire entro il 2023. È invece ancora in fase di progettazione – e da finanziare – il secondo tratto, lungo quasi otto chilometri che da via Paci, sfruttando il tracciato già esistente, arriverà fino al bivio con la stazione di Santo Stefano di Magra con cinque nuove opere da realizzare e altre 15 da rinnovare. L’intervento sull’esistente prevederà infine l’adeguamento del percorso con cordoli e parapetti e la realizzazione di pavimentazione in conglomerato bituminoso.
Il tratto che collegherà Marinella e Sarzana attraversando altri tre comuni, fa parte del ‘tronco 10’ della parte ligure della Ciclovia Tirrenica, il cui valore è di oltre 297 milioni di euro. A livello regionale infatti unirà Ventimiglia a Sarzana in un unico percorso di 437 chilometri di lunghezza lungo tutto l’arco della nostra regione, tra costa ed entroterra toccando 77 comuni, 3 parchi, 4 province. Assocerà così mobilità sostenibile e attività all’aria aperta, permettendo a cittadini e turisti di andare alla scoperta dell’eccezionale patrimonio storico, culturale, paesaggistico e ambientale della Liguria e connettendo tra loro i luoghi più affascinanti del territorio.

Più informazioni
leggi anche
Borgo Marinella
In liguria altri fondi per sanremo e genova
Il Ministero conferma i 15 milioni per la riqualificazione di Marinella
La struttura ricettiva che nascerà dalla Colonia Olivetti, rendering
Sarzana
Colonia Olivetti: a luglio il via ai lavori, apertura a inizio 2025
Lavori di arginatura del Parmignola
Tassello finale per la sicurezza idraulica
L’ultimo tratto di argine del Parmignola sarà completato entro maggio
Luni archeologia
Martedì 12 aprile
Luni, giornata di formazione per le guide tra area archeologica, borghi e sentieri