Quantcast
Amministrative, ecco il simbolo della Lista Toti: "Oggi Spezia è una città viva" - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Verso le elezioni

Amministrative, ecco il simbolo della Lista Toti: “Oggi Spezia è una città viva”

Il presidente: "Nel nostro progetto politico abbiamo coinvolto anche chi guardava altrove, se fossimo rimasti chiusi nel nostro orticello saremmo a sperare in un ballottaggio risicato". Il sindaco Peracchini: "Al lavoro per continuare insieme il percorso e concludere i tanti progetti in corso".

Il simbolo della Lista Toti per le amministrative 2022

Svelato oggi al Porto Antico il simbolo con cui la lista del presidente Giovanni Toti correrà alle elezioni amministrative del capoluogo ligure e di quello di levante. Toti per Genova/Toti per La Spezia i due motti, accompagnati, sopra, dalla scritta Liguria al centro; confermato l’arancione come colore guida. I loghi della lista sono stati presentati al termine di una giornata che ha visto la presenza di oltre 250 persone, provenienti da tutta Italia, oltre a numerosi collegamenti in streaming.  “Oggi è stata una giornata piena di contenuti, abbiamo parlato del futuro del Paese e siamo arrivati a parlare delle sfide che ci aspettano nei prossimi 2 o 3 mesi – ha commentato Toti -. Oggi siamo qua a ribadire l’appoggio dei nostri amministratori, a Peracchini e a Bucci. Devo fare loro i complimenti per i risultati che hanno ottenuto in questi anni di amministrazione. Cinque anni fa, Spezia era una città demoralizzata, oggi, grazie al nostro lavoro, è una città viva. Per non parlare di Genova dove abbiamo fatto tanto e abbiamo anche patito tanto riuscendo a uscire dalle difficoltà più forti di prima. Genova oggi è una città dove c’è un cantiere ogni 600 metri, Genova traina il Paese: il modello Genova è il successo di un Ponte ricostruito di una città e una regione intera che sono ripartite”. Per quanto riguarda il capoluogo di regione, è stato altresì presentato il manifesto Genòva (Genova nuova), che verrà consegnato al sindaco Bucci a fine della campagna elettorale, “un manifesto ‘attivo’ – si spiega in una nota -, fatto di proposte frutto di incontri, iniziative ed eventi dove i protagonisti saranno i cittadini. Obiettivo: elaborare progetti concrete e condivisi per andare avanti con le buone pratiche di governo e per migliorare le nostre città”.

“Ci siamo impegnati – ha aggiunto il presidente – per costruire intorno ai nostri amministratori una cultura di governo perché coscienti di avere un compito in più: stare uniti. Non siamo più per fare concorrenza alle altre liste, chi dall’altra parte ha sperato di separarci dovrà ricredersi. Noi abbiamo il compito di essere una forza trainante per le maggioranze che guideranno le città, dobbiamo essere il tessuto connettivo che lega. Nel nostro progetto politico abbiamo coinvolto anche chi guardava altrove, se fossimo rimasti chiusi nel nostro orticello saremmo a sperare in un ballottaggio risicato. La nostra moderazione è la forza di idee equilibrate ma che diventano realtà grazie alla nostra grande tenacia. Noi siamo gli unici che quando fanno parte di un governo lo fanno fino in fondo, anche quando non sempre siamo d’accordo con alcune scelte”.

“Squadra che vince non si cambia – ha affermato il sindaco Peracchini -. Cinque anni fa avevamo promesso di cambiare il volto della Spezia, e così abbiamo fatto grazie a una sinergia straordinaria con il Presidente Toti, tutta la sua Giunta Regionale, i partiti e le liste civiche. Ora siamo al lavoro per continuare insieme il percorso fatto e concludere i tanti progetti ancora in corso. Abbiamo trovato una città sporca, sommersa dai rifiuti, sfiduciata: solo per citare alcuni esempi, abbiamo fatto la rivoluzione della raccolta dei rifiuti e siamo primi in Liguria con quasi l’80% di differenziata, abbiamo ridato fiducia agli spezzini e alle tante associazioni che si impegnano sul territorio ma non avevano alcun interlocutore a Palazzo Civico, abbiamo proposto il progetto ‘La Spezia Forte’ per andare alla riscoperta delle radici ottocentesche della Città e infatti abbiamo inaugurato il Parco delle Mura, il Parco della Rimembranza e presto sarà fruibile il rifugio antiaereo sotto la Scalinata Quintino Sella. La strada è quella tracciata cinque anni fa, ora dobbiamo continuare insieme per vedere realizzato il waterfront spezzino, finalizzare la rivoluzione dei filobus nel centro storico, il Miglio Blu che sarà il coronamento di La Spezia Capitale della Nautica.”

leggi anche
Amministrative, Toti: “Italia al centro una federazione di liste che vogliono dare stabilità a politica”
Giovanni Grazzini
L'endorsement
Pnrr, Buona Destra: “Peracchini e Sommovigo inadeguati per affrontare la sfida. Con Grazzini si può fare il salto di qualità”
Piera Sommovigo
"sanità, ambiente, lavoro e sviluppo sono solo i primi punti dell’agenda"
Sommovigo accetta la candidatura e rilancia: “Dobbiamo essere capaci di coinvolgere anche altre esperienze”
Fabio Tosi
"totale mancanza di coerenza"
Autostrade, Tosi: “Surreali dichiarazioni Toti e Giampedrone”
Angelo Vaccarezza
La replica
Autostrade, Vaccarezza a Tosi: “Gli incoerenti non siamo di certo noi”