Quantcast
Legambiente: "Nuovo progetto per Marinella è uno sfregio alla realtà del borgo" - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Riqualificazione

Legambiente: “Nuovo progetto per Marinella è uno sfregio alla realtà del borgo”

Sarti e Poletti: "Spendiamoci tutti per far entrare Marinella nel Parco".

Borgo Marinella

“Abbiamo letto della polemica politica inerente il nuovo progetto per Marinella: attestato che non ci interessa entrare nella polemica, vogliamo dire semplicemente che da ciò che traspare del progetto, esso ci sembra non solo non pertinente con tale realtà, ma addirittura molto negativo. Trasformare due vie interpoderali in mezzo al verde, come la via collaterale al vecchio campo di calcio e quella che conduce dal paese al cimitero e oltre, in una via di scorrimento veloce, quindi larga e asfaltata, che si riaggancerebbe in una rotonda davanti al centro della spiaggia di Marinella, è assolutamente uno sfregio alla realtà del Borgo e a quanto si trova intorno del tessuto agricolo e naturale. Ad esempio dal borgo al monumento Fabbricotti e oltre, abbiamo resti di pinete, di praterie mediterranee e di macchia che sono tra i valori tutelati dalla direttiva habitat a Marinella, assieme agli ambienti umidi; serbatoi naturalistici di specie e ambienti che rischiano di sparire nella UE; inoltre l’opera artistico architettonica rappresentata dal monumento e dalla cappella Fabbricotti ha un senso se il contesto resta inalterato, non si può modificare impunemente. Insomma uno sfregio non solo naturalistico – ambientale, ma anche urbanistico, in nome di cosa: spostare il traffico dentro la piana per defatigare una strada che in fondo attraversa, oggi, solo gli orrori fatti negli anni ’60? E per andare dove? No, un simile progetto non s’ha da fare, e come Legambiente ci spenderemo in tal senso. Siccome non siamo abituati a dire solo dei no proponiamo altro, ad esempio spendiamoci tutti anzi per far entrare Marinella nel Parco Naturale Regionale di Montemarcello – Magra – Vara, che con la Piana di Marinella sono già ZSC contigue e amministrate dal Parco; vediamo di farli arrivare lì dei milioni per progetti Turistico – Naturalistici, Agricoltura ecosostenibile ed Agriturismo, raccordandosi con la pletora di nuovi proprietari della tenuta prima che facciano investimenti sbagliati, e orientiamo in tal senso anche la Colonia Olivetti”.

Stefano Sarti Vicepresidente Legambiente Liguria

Alessandro Poletti Presidente Circolo “Valdimagra” di Legambiente

Più informazioni
leggi anche
Generico marzo 2022
Fra scuole e litorale
“Marinella non ha bisogno di una casa di riposo da 5.500 metri quadri”
Marinella, partiti i lavori di ripascimento strutturale del litorale
Finanziamento regionale da 600mila euro
Marinella, partiti i lavori di ripascimento strutturale del litorale