Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
A cura di attilio casavecchia

Sul sito del Comune di Riomaggiore una sezione dedicata alla storia del territorio

La sindaca Pecunia: "Per l’amministrazione comunale è molto importante mettere in luce le identità culturali dei nostri borghi perché da lì dobbiamo partire per accrescere la nostra consapevolezza e per poter far comprendere nel profondo la vera storia delle Cinque Terre a coloro che vengono a visitarle".

Sul sito del Comune di Riomaggiore una sezione dedicata alla storia del territorio

Il paesaggio delle Cinque Terre, con la sua storia del tutto particolare, rappresenta un patrimonio da conoscere, fruire e salvaguardare.
Gli insediamenti umani che nel corso del tempo si sono sviluppati nelle Cinque Terre sono il risultato della profonda interazione con un ambiente che è stato costantemente modificato e modellato, per rendere possibile la coltivazione della vite e, in minor misura, dell’ulivo, fonte fondamentale di reddito per le nostre comunità per un lunghissimo arco di tempo.
La conoscenza della storia dei nostri borghi e del paesaggio che li circonda rappresenta quindi un contributo per vivere e fruire il territorio in modo più consapevole e rispettoso dei valori di cui è portatore.
Per questo motivo, il Comune di Riomaggiore ha deciso di aprire uno spazio sul proprio sito istituzionale dove pubblicare materiali riguardanti la storia delle nostre comunità. Nella homepage è infatti presente una sezione chiamata ‘documenti e storia’ disponibile a questo link https://www.comune.riomaggiore.sp.it/documenti-e-storia/, dedicata alla raccolta di materiale relativo ai momenti più significativi delle vicende storiche, documenti, editi e inediti, che gettano un po’ di luce sul nostro passato, descrizioni e rappresentazioni di letterati e uomini di cultura, colpiti e affascinati dall’unicità del paesaggio.
Si tratta di un lavoro di approfondimento e conoscenza che sarà progressivamente sviluppato e aggiornato, aperto al contributo di studiosi e ricercatori, ma più in generale di tutti i cittadini.

“Il progetto e i materiali pubblicati sono a cura di Attilio Casavecchia che ringrazio per questa attività di approfondimento storico che sta portando avanti ormai da molti anni – ha detto la sindaca Fabrizia Pecunia -. Attilio svolge un lavoro prezioso, a favore di tutta la comunità. Per l’Amministrazione comunale è molto importante mettere in luce le identità culturali dei nostri borghi perché è da lì che dobbiamo partire per accrescere la nostra consapevolezza e per poter far comprendere nel profondo la vera storia delle Cinque Terre a coloro che vengono a visitarle. Gli insediamenti storici – conclude Pecunia – rappresentano un filo conduttore di molti progetti che l’Amministrazione comunale di Riomaggiore sta portando avanti”.

leggi anche
Il castello di Riomaggiore
‘vigne vista mare’
‘Castello di Parole’, secondo appuntamento a Riomaggiore
I punti di partenza e di arrivo in tutte. Monorotaie alle Cinque Terre
Dove sorgeranno e le spese
Da Monesteroli a Monterosso, passando per Riomaggiore e Corniglia. Due milioni per le nuove monorotaie
Riomaggiore
11 marzo
Castello di parole, nuovo appuntamento con il progetto culturale di Riomaggiore. Ospite Carlo Casti