Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Lo scenario sta cambiando

Draghi conferma: “Potrebbe essere necessario riaccendere le centrali a carbone”

"Per colmare eventuali mancanze nell'immediato". Ieri era stato il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, il primo a ventilare l'ipotesi. Soluzione auspicata anche dalla Camera di Commercio di Genova.

Terminal carbone

“Potrebbe essere necessaria la riapertura delle centrali a carbone, per colmare eventuali mancanze nell’immediato. Il Governo è pronto a intervenire per calmierare ulteriormente il prezzo dell’energia, ove questo fosse necessario”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, nell’informativa alla Camera sul conflitto tra Russia e Ucraina. Lo riporta ANSA in questi minuti. Ieri era stato il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, il primo a ventilare l’ipotesi. Soluzione auspicata anche dalla Camera di Commercio di Genova.

Più informazioni
leggi anche
Il tweet di Toti sulle centrali a carbone
A soli due mesi dallo stop
Da Genova parte l’appello a riaccendere la centrale a carbone della Spezia
Centrale Enel
Ritorno al passato
Toti su Twitter: “Riaprire le centrali a carbone per mettere in sicurezza energetica il Paese”
Centrale Enel, dicembre 2019
Ieri le aperture di toti, oggi quelle di draghi
Peracchini: “In caso di emergenza nazionale si guardi alle altre centrali”
Mario Sommariva
Il porto e la crisi energetica
Sommariva: “Carbone al Molo Enel? Se arriva la richiesta non ci possiamo sottrarre. Nessuna nave a Panigaglia? Il gas va verso l’Asia”
Il momento dello spegnimento del gruppo SP3 a carbone della centrale Enel
Lavoratori in attesa di conoscere il loro destino
Enel, sospesa la dismissione del gruppo a carbone. Ma per ora il governo punta sulle centrali già accese