LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Questione time

Nuovo ospedale, il Pd: “La gara doveva essere pronta a febbraio, invece c’è un altro stop. Cosa sta facendo il Comune?”

Andrea Costa, Giovanni Toti e Pierluigi Peracchini

Che fine ha fatto il bando di gara per la costruzione del nuovo ospedale spezzino? E’ questa la domanda che il gruppo del Partito democratico in Consiglio comunale pone al sindaco Pierluigi Peracchini e all’amministrazione spezzina attraverso un question time depositato nella scorse ore. “Durante la conferenza stampa tenuta dal sindaco, dal presidente della Regione Toti e dal sottosegretario alla Salute Costa – ricordano i consiglieri del Pd Marco Raffaelli e Luca Erba – venne annunciato, con toni trionfalistici, il mese di febbraio come termine entro cui predisporre la gara per la realizzazione dell’opera. Ad oggi non solo tutto risulta ancora fermo, e della predisposizione del bando non si sa nulla, ma si viene a sapere, per affermazione dello stesso presidente Toti che dal Ciga non è ancora pervenuta l’autorizzazione allo sblocco delle risorse per procedere con il percorso previsto per la costruzione del nuovo ospedale”.

“Valutato che Toti ritiene che l’attuale blocco dipenda completamente dal Ciga”, Raffaelli ed Erba chiedono all’amministrazione comunale “di sapere se alle raccomandazioni del Ciga, contenute nel parere emanato lo scorso dicembre, Regione Liguria ha dato seguito e, pertanto, si è allineata a quanto suggerito”, “di conoscere i motivi alla base del ritardo del Ciga sull’autorizzazione che si sta attendendo” e “se, e quali, azioni si sono intraprese, insieme a Regione Liguria, per attivarsi nei confronti del Ciga, al fine di sbloccare la procedura”.

leggi anche
Presidio davanti al Sant’Andrea per una sanità di Serie A
Il presidio
“Croniche carenze negli organici, siamo la cenerentola della Liguria”