Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
In mostra al camec

Resurrezioni, Insurrezioni, Azioni, il catalogo 2009-21 di Sabrina D’Alessandro

Sabrina D'Alessandro

Giovedì 17 febbraio un appuntamento speciale presso il CAMeC, Centro Arte Modena e Contemporanea della Spezia.  Alle 18, con ingresso libero fino ad esaurimento posti, sarà presentato il catalogo che documenta la mostra “Sabrina D’Alessandro. Resurrezioni, Insurrezioni, Azioni 2009-2021”, in corso fino al 20 marzo. La pubblicazione contiene l’intera documentazione fotografica della mostra, affidata ad Enrico Amici, la premessa del sindaco Pierluigi Peracchini, i testi di Eleonora Acerbi e Cinzia Compalati, curatrici della mostra, ed il contributo di Pietro Gaglianò, critico d’arte, curatore e docente in Italia e all’estero che, dopo la laurea in Architettura, si è interessato della pratica artistica contemporanea nello scenario del contesto urbano, architettonico e sociale ed ha approfondito i sistemi teorici della Performance Art. Pietro Gaglianò sarà presente all’incontro, insieme alla stessa artista milanese, che accoglierà i visitatori con una performance.

L’azione, dal titolo ‘R.R.4bis, comma 222’, sarà realizzata da Sabrina D’Alessandro insieme al Dipartimento Rinascita Psicovocale dell’URPS – Ufficio Resurrezione Parole Smarrite, da lei fondato nel 2009 – impersonato per l’occasione da Claudia Belluomini, soprano, e Michelangelo Ferri, baritono, allievi di Canto del Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia, da sempre in rapporto sinergico con il CAMeC, in particolare per il tramite del prof. Andrea Nicoli, docente di Composizione. Durante l’azione verranno presentate, e cantate, alcune “parole del passato che esprimono difetti umani ancora comuni nel presente”.

Queste parole sono protagoniste dell’installazione “Il Terriculoso Censimento Peculiare – in cui si legge il difetto più attuale”, dove il pubblico è invitato a votare la manchevolezza umana più diffusa. Dal 2016 il Censimento è stato allestito in varie città italiane ed europee e ha coinvolto diverse comunità di persone, dai detenuti di un carcere ai frati di un monastero, dando risultati spesso sorprendenti. Giovedì 17 febbraio, per la tappa alla Spezia, tutti i presenti saranno invitati a manifestare il proprio voto. Siamo in attesa di conoscere i risultati che saranno decretati nella città ligure. Si ricorda che l’appuntamento è ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, prevede l’obbligo di green pass rafforzato e mascherina FFP2. Per info: Tel. +39 0187 727530 | camec@comune.sp.it |http://camec.museilaspezia.it

Più informazioni
leggi anche
Paolo Mottura al Camec
Grande interprete del fumetto
Al Camec Pinocchio, Carême e altre storie di Paolo Mottura. Visita gratuita nel pomeriggio
CAMEC (ph Enrico Amici)
Ingresso libero fino ad esaurimento posti
I mercoledì del CAMeC ripartono con l’autrice Sabrina D’Alessandro
L'ingresso del Camec
Dall'11 dicembre
“FIAT 633NM” di Eleonora Roaro in mostra al Camec