LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
La spinta dell'edilizia

Imprese, in provincia della Spezia segno positivo nel 2021. “Ritornati a livelli pre pandemia”

Il bilancio 2021 del Registro Imprese camerale attesta il miglioramento delle prospettive in provincia della Spezia: le imprese attive salgono infatti a 17.562, con una crescita del +1,1% rispetto al dato di fine 2020.

“Nonostante le difficoltà, il sistema delle imprese crede nel miglioramento delle prospettive economiche – dichiara il presidente della Camera di Commercio, Enrico Lupi -. Siamo tornati ai valori precedenti alla pandemia in termini di numerosità di imprese, anche se le valutazioni sono ancora in un’ottica prudenziale; ora servono azioni concrete per affiancare e supportare l’impegno e la vitalità delle iniziative imprenditoriali del territorio e la nuova giunta della Camera di commercio sta lavorando in tal senso”.

A spingere l’espansione si conferma il settore dell’edilizia: in particolare le imprese di costruzioni raggiungono quota 3.054 (+2,4%), mentre le attività immobiliari salgono a quota 879 (+3,4%).
Tra i servizi in aumento si segnalano anche le attività dei servizi di alloggio e ristorazione (2.438 unità, +1,2%), quelle dei servizi di informazione e comunicazione (+1,6%) e le attività di noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese (+4,7%).

Stazionarie risultano, invece, le imprese operanti nel settore del commercio (4.495 unità), le imprese agricole (1.219 unità) e le attività manifatturiere (1.461 imprese).

In lieve calo risultano le imprese del settore trasporto e magazzinaggio (-0,7%) e quelle delle attività professionali, scientifiche e tecniche (-0,8%).

“Il dato generale – rileva il vice presidente vicario della Camera di Commercio, Davide Mazzola – è un’importante testimonianza della voglia di uscire dallo stato emergenziale e riprendere con determinazione a investire e sviluppare impresa sul territorio. Il traino del sistema incentivante degli ecobonus – aggiunge – si nota nel settore edile e delle costruzioni, ma anche nel settore, per noi importantissimo, del turismo e dell’accoglienza. Segnali positivi che, come giunta camerale, ci incoraggiano e spingono a utilizzare ogni strumento a nostra disposizione per supportare ancora di più questa tendenza”.