Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
La lettera

“Io salvo anche grazie alle Oss”

"Da anni lavorano con serietà e umanità nella nostra sanità, sono al loro fianco".

Il presidio degli Oss di Coopervice

Gentile redazione,
un ospedale mai potrà fare a meno delle Oss, senza resterebbe paralizzato. E nella nostra provincia tante Oss attualmente rischiano il posto di lavoro, dopo aver lavorato instancabilmente per tanti anni, con serietà e umanità. Ed è anche grazie alle Oss che il sottoscritto anni fa è stato salvato. Vorrei cogliere l’occasione per ringraziare Oss di Pneumologia veramente solerti, come Daniela, o ancora Paola e Monica, Oss del Pronto Soccorso della Spezia che nel turno pomeridiano e serale di Natale mi hanno trattato con i guanti di velluto. Non posso poi non ringraziare di cuore la dottoressa Corsini, la dottoressa Artioli, il dottor Sivori, la dottoressa Pinelli, il dottor Chiaffi, la dottoressa Carletti, la dottoressa Novelli, il dottor Calafati, la dottoressa Fini.
E tornando al tema Oss, categoria al fianco della quale mi schiero, rivolgo un ringraziamento ai politici locali che si sono presi a cuore le sorti di queste persone.

Roberto Gavazzi

Più informazioni
leggi anche
Tribunale della Spezia
Un'altra tegola per asl 5
Concorso Oss, presentato un esposto in Procura: nel mirino i verbali mancanti
Ospedale Sant'Andrea
Lettere a cds
La lettera: “Troppo spesso ci si dimentica di chi il concorso Oss lo ha vinto. E lo ha fatto onestamente”
Ospedale Sant'Andrea
Ma si guarda con apprensione al parlamento
Oss, la graduatoria è di nuovo online. Al concorso per titoli ammessi 1.759 aspiranti