Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
La mozione

Tosi (M5S): “Miope non coinvolgere parafarmacie nel tracciamento contagi”

Il capogruppo pentastellato chiede anche il coinvolgimento delle pubbliche assistenze e degli infermieri liberi professionisti.

Fabio Tosi

“Anche la Liguria dica sì: lo può fare, basta volerlo e la recente approvazione di una mozione M5S in Lombardia, peraltro governata dalle stesse forze liguri, lo dimostra. Basterebbe superare lo strabismo politico e fare il bene dei cittadini e degli operatori mettendo da parte gli inutili sgambetti”. Lo dichiara il capogruppo regionale del M5S Fabio Tosi, primo firmatario di una mozione depositata ieri per impegnare il presidente e la Giunta regionale ad ampliare le attività di rilevamento dei contagi da Sars-Cov-2 alle parafarmacie e non solo. “Come ribadito anche dalla coordinatrice ligure dell’Unione nazionale farmacisti titolari di sola parafarmacia Simona Capaccioli, questi esercizi sono dotati degli spazi idonei sotto il profilo igienico-sanitario e in ogni parafarmacia è inoltre presente almeno un farmacista laureato. Non ci sono scuse: osteggiare questa possibilità, continuando a tirare in ballo scuse ‘romane’, è semplice miopia”, prosegue Tosi, che conclude: “Ieri, il bollettino regionale riportava quasi 7.000 nuovi positivi al virus a fronte di quasi 34.000 tamponi tra molecolari e antigenici rapidi. Di fronte a queste cifre, ritengo urgente e non più procrastinabile ampliare la platea di chi eroga il servizio di tracciamento e snellire la procedura di inserimento a sistema dei certificati di negativizzazione o di positività post tampone. Per questo, nei giorni scorsi, avevo chiesto di coinvolgere anche le Pubbliche assistenze. Nella mozione che depositerò, ho inoltre proposto che sia consentito effettuare test antigienici rapidi (e accedere contestualmente alla piattaforma di registrazione degli esiti) anche agli infermieri liberi professionisti”.

 

Più informazioni
leggi anche
Giovanni Toti all'hub genovese
La nota
Toti: “Obbligo vaccinale unica strada, ce lo insegnano anche gli episodi dei furbetti del green pass”
Ospedale San Bartolomeo
Bollettino 21 gennaio
Lieve crescita dei ricoverati e un altro decesso nello Spezzino
Tamponi ultrarapidi
La decisione
Tamponi salivari nelle scuole, Alisa sospende il piano di monitoraggio: troppi referti non idonei e troppo impegno per i laboratori
Renato Goretta, Laura Porcile, Daniele Raimo
Attacco a toti
Azione: “Felettino, Oss, gestione pandemia: il disastro della sanità è sotto gli occhi di tutti”