Quantcast
Pronto intervento di Levanto, il sindaco Del Bello annuncia una raccolta firme per tutto il territorio - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Da lunedì

Pronto intervento di Levanto, il sindaco Del Bello annuncia una raccolta firme per tutto il territorio

Palazzo civico di Levanto

Prosegue la mobilitazione del territorio per il mantenimento del turno di notte nel Pronto intervento del San Nicolò. In difesa del presidio sanitario nell’ex ospedale di Levanto sono scesi l’amministrazione comunale, i sindacati, i medici, i portavoce di Cri e Pubbliche assistenze e gli operatori turistici della zona, oltre a diversi esponenti politici di differenti estrazioni e sindaci della Val di Vara e della Riviera.

La battaglia è appena cominciata e per convincere Asl e Regione a cambiare strada, il sindaco di Levanto Luca Del Bello ha deciso di lanciare un’iniziativa che coinvolga direttamente i levantesi. “Per coinvolgere maggiormente la popolazione di Levanto e dei comuni vicini della Riviera e della
Val di Vara – spiega Del Bello – vogliamo lanciare un raccolta di firme ufficiale per ribadire agli enti competenti l’importanza che il turno di notte del pronto intervento del San Nicolò ha per tutta la zona di questa provincia. Questo per ribadire che i territori per vivere necessitano di servizi fondamentali su cui non si può tornare indietro. La raccolta di firme serve per dare più forza alla posizione di tutte le popolazioni interessate. Da lunedì – conclude il sindaco di Levanto – predisporremo i moduli e inizieremo i contatti con le popolazioni”.

leggi anche
Levanto, stazione ferroviaria
L’intervento avverrà nel giro di breve tempo
A Levanto una telecamera sul piazzale contro i vandalismi alle auto
Accettazione Ospedale "San Nicolò" di Levanto
Ospedale di levant
Deiva: Proloco, Pa e amministrazione insieme per il San Nicolò