Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Le ultime da roma

Il governo dice no al taglio della quarantena per i positivi sintomatici

Si va verso un accesso libero negli uffici postali, ma solo per ritirare la pensione. Niente certificazione nemmeno per le attività all’aperto come benzinai, mercati, edicole. Il pass servirà invece per comprare le sigarette al tabacchino.

Quarantena

Da oggi per accedere negli esercizi specializzati nei “servizi alla persona”, come parrucchieri, barbieri ed estetiste è necessario il Green pass. mentre il Governo sta limando il decreto che contiene l’elenco delle attività primarie cui si potrà accedere senza certificazione: oltre ad alimentari, farmacie, ottici, negozi per acquistare legna o pallet per il riscaldamento, spuntano anche gli uffici postali, ma solo per ritirare la pensione mentre per gli altri servizi postali resterà necessaria la certificazione (base o rafforzata). Niente certificazione nemmeno per le attività all’aperto come benzinai, mercati, edicole. Il pass servirà invece per comprare le sigarette al tabacchino.

Nel frattempo si persegue la strada che cancellerà il sistema dei colori. L’ipotesi – emersa ad un tavolo tecnico cui hanno partecipato esperti del ministero della Salute e delle Regioni – è quella di considerare casi Covid soltanto i pazienti ricoverati che hanno sviluppato la malattia, senza includere gli asintomatici in ospedale per altre patologie. Ma il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, è ancora più radicale: “C’è una platea del 90% di vaccinati. Di fronte a questo il sistema dei colori generalizzati non ha più senso. L’unico criterio che deve rimanere è quello della zona rossa“.

In ogni caso la Liguria per ora non rischierebbe il passaggio in zona arancione grazie alla situazione delle terapie intensive, dove i positivi occupano “solo” il 18,55% dei posti letto (la soglia è del 30%). Quasi raggiunta invece la soglia del 40% sui posti letto in area medica. Se rimarrà in vigore la zona rossa con gli stessi criteri di oggi, le soglie saranno rispettivamente del 30% e del 40%. Non è invece passata l’ipotesi di tagliare a cinque giorni la quarantena per i positivi sintomatici. Parere favorevole, poi, ad una rimodulazione del contact tracing con l’obiettivo di focalizzarlo sui sintomatici visti gli alti numeri dei contagi.

Più informazioni
leggi anche
Vaccino
Si va avanti con le linee ad accesso diretto
In dieci giorni oltre 20mila prime dosi in Liguria
Ambulanza Covid
Il bollettino del 19 gennaio 2022
Oltre 7mila spezzini hanno il Covid, 700 i nuovi casi. Una signora muore al San Bartolomeo
Manuela Gagliardi
"scienza fornirà vaccini e cure sempre più efficaci"
Gagliardi: “Noi sempre favorevoli a scelte che servono a sconfiggere il virus”