Quantcast
Vaccinazioni a domicilio, Asl 5: "Ci sono anche richieste improprie. Da oggi una seconda squadra Gsat sul territorio" - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Somministrate 750 dosi su 2.600

Vaccinazioni a domicilio, Asl 5: “Ci sono anche richieste improprie. Da oggi una seconda squadra Gsat sul territorio”

Vaccino anti Covid

Asl 5 risponde agli articoli, alle segnalazioni dei lettori e alla politica intervenuta sul tema delle terze dosi a domicilio sul territorio provinciale, servizio che sta procedendo con molta lentezza e sul quale gli utenti non riescono a ottenere risposte da parte degli uffici preposti.

“Stanno procedendo – comunica Asl – le vaccinazioni a domicilio per la 3° dose booster destinate a raggiungere alla Spezia e provincia gli ultraottantenni impossibilitati a recarsi autonomamente negli hub vaccinali e i pazienti affetti da gravi patologie. L’attività, che in questi mesi si è avvalsa di una squadra Gsat (un medico, un infermiere e un autista) da oggi, verrà supportata da una seconda squadra al fine di aumentare il numero delle prestazioni quotidiane erogate”. Il servizio verrà dunque potenziato e gli utenti possono sperare in una accelerazione nelle tempistiche di vaccinazione.

“Fino ad oggi sono state distribuite 2.796 1° dosi, 2.544 2° dosi e dei circa 2.600 utenti, 750 hanno ricevuto la terza dose”, chiarisce Asl.

I numeri lasciano intendere che per tanti l’attesa non sarà breve. Ma Asl denuncia al contempo un ricorso talvolta superficiale all’opportunità della vaccinazione a domicilio: “Quella delle somministrazioni di vaccino a domicilio è un’attività complessa, legata agli accessi su tutto il territorio e per la quale è necessario un grande dispendio di tempo e risorse umane, a cui si aggiunge un’ulteriore difficoltà: non sono pochi i casi di richieste improprie, con segnalazioni di pazienti che all’accesso domiciliare non mostrano nessun problema di deambulazione e che, quindi, avrebbero potuto rivolgersi agli hub vaccinali dando la possibilità a chi realmente non è autosufficiente di usufruire prima del servizio”.

Tutti gli utenti che hanno già ricevuto a domicilio le prime due dosi del vaccino, afferma Asl in conclusione, verranno ricontattati singolarmente dai referenti dei Distretti per fissare l’appuntamento per la terza dose e permettere alla squadra Gsat di programmare il lavoro.

Più informazioni
leggi anche
Vaccinazione
Lettere a cds
Una lettrice: “Mia nonna ha 104 anni e attende ancora la terza dose a domicilio da parte di Asl”
Davide Natale
Interrogazione in consiglio regionale
Natale: “Anziani in attesa di terza dose a domicilio, una rete di relazioni famigliari distrutta”
Il mercatino
Il punto
Eccezioni Green pass: ecco dove non servirà più dall’inizio di febbraio
Ospedale San Bartolomeo
Il bollettino del 18 gennaio 2022
I positivi aumentano esponenzialmente, ma gli ospedali reggono. Tre decessi al San Bartolomeo
Aumentano i casi positivi anche fra il personale
Covid-19, Asl5 rimodula l’attività chirurgica