Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Le ultime

“Dalla medie in su i ragazzi vaccinati dovrebbero stare in classe, anche se ci sono due o tre positivi”

Andrea Costa

La scuola resta al centro dell’agenda politica. Si attendono nuove regole per scongiurare definitivamente il ritorno alla Dad e favorire le classi in presenza, anche nelle Regioni in zona rossa. L’intenzione di base, chiarita a più riprese anche dal presidente del Consiglio, Mario Draghi, è di tenere sempre aperti gli istituti scolastici per dare un segnale al Paese, infondendo un messaggio di fiducia e di speranza. Su questo aspetto, il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, in una intervista a SkyTg24 ha dichiarato che “lo scenario sta cambiando in positivo, di conseguenza anche le regole devono adeguarsi. Stiamo andando verso un alleggerimento delle misure”. Che, appunto, riguarderà anche la scuola: dalle scuole medie in su, dove la platea dei vaccinati supera l’80%, tutti “i ragazzi vaccinati dovrebbero stare in classe, anche se ci sono due o tre positivi” – ha precisato il sottosegretario -. La Dad è inevitabile solo per i più piccoli quando ci sono contagi, perché loro sono ancora molto scoperti”.

Più informazioni
leggi anche
Tampone
Servizio partito a mezzanotte
Scuola e tamponi gratuiti per i contatti con i positivi, in Liguria più di 2.700 richieste
Il Piano scuola di Alisa
Attualità
Definito il Piano scuola di Alisa per misure sanitarie e attività didattica in Liguria
Una classe
Attualità
Scuola, Toti e Cavo: “Oggi otto studenti e nove docenti su dieci presenti regolarmente in classe”
Toti nella sede di Liguria Digitale
Disguido superato
Risolto il black-out informatico ai server della Regione, ritardi e disagi negli hub vaccinali
Il mercatino
Il punto
Eccezioni Green pass: ecco dove non servirà più dall’inizio di febbraio